Alimentazione per i cuccioli di cane

L’alimentazione per i cuccioli di cane

Quando si acquista un cucciolo di cane, bisogna considerare, soprattutto nei primi mesi di vita, che la sua alimentazione dovrà essere molto attenta,curata e sentita, in quanto essenziale per il suo sviluppo e per la sua crescita. Inoltre bisogna sempre considerare che il cucciolo è molto delicato, così come anche il suo apparato digerente, molto più delicato di quello di un cane adulto e, per questo motivo, bisognerà valutare attentamente l’età, la taglia e stazza del cucciolo quando si organizza la sua dieta; considerando anche che,solitamente, il fabbisogno nutrizionale giornaliero di un cucciolo di cane è circa quattro volte maggiore di quello di un cane adulto.
cuccioli cane alimentazione

Speedy Pet Cucchiaio per animali domestici in acciaio inox per cani Alimentazione per cucciolo Alimentazione per i cani

Prezzo: in offerta su Amazon a: 6€


L’alimentazione del cucciolo nei primi mesi di vita

cuccioli cane alimentazioneDopo lo svezzamento, in quella fase che si ha circa due o tre mesi dopo la nascita del cucciolo, l’alimentazione dello stesso dovrà essere estremamente controllata per evitare ogni disturbo che potrebbe ledere il suo apparato digerente, in questo periodo destramente delicato. In questa fase, per tale motivo, il cucciolo dovrà essere alimentato con un latte apposito (latte vaccino,comunemente chiamato anche latte per cuccioli) che in un primo momento dovrà essere servito da solo. In seguito, bisognerà unire questo lattea della carne che deve essere tritata molto finemente (si consiglia solitamente la carne bianca perché questa è molto più leggera della carne rossa e quindi è digerita sicuramente con più facilità). La quantità di carne deve essere gradatamente aumentata e, allo stesso tempo,quindi, deve essere diminuita la quantità di latte che va a formare il pasto del cucciolo. È consigliabile anche aggiungere, man mano che si diminuisce la quantità di latte, dei carboidrati a questa dieta; è consigliato soprattutto il riso poiché, essendo anch’esso molto leggero, risulta allo stesso tempo essere molto digeribile. Per quanto riguarda la frequenza dei pasti, in questi primi mesi il cucciolo dovrà essere nutrito almeno tre o quattro volte al giorno,poiché il suo organismo è ancora abituato all’alimentazione materna che è molto frequente nell’arco della giornata.

  • foto vaccino gatto Tra gli animali da compagnia più diffusi nelle case italiane c’è il gatto, a cui ci si affeziona per la sua voglia di coccole e per il suo carattere particolare. Il gatto è un animale che spesso vive ...
  • cuccioli di cane Penso proprio che tutti vorremmo avere sempre accanto un piccolo batuffolo che invece di camminare rotola, invece di abbaiare fa versi strani, quando mangia si sporca tutto ed è “così divertente”, che...
  • foto di un cane I primi resti fossili di canidi ritrovati nei pressi di insediamenti umani risalgono a ben 12.000 anni fa. Per molto tempo si è pensato fossero i resti di veri e propri cani domestici, poi un gruppo d...
  • Jack Russel Esistono più di trecento razze canine, di taglie diverse a partire dal chihuahua mini, giusto per fare un nome, fino ad arrivare all'alano.Scegliere di acquistare un cane di razza comporta una spesa...

Guanto da Strigliatura DakPets per Cani e Gatti con Ciotola Ripiegabile da Viaggio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,5€
(Risparmi 13,5€)


L’alimentazione del cucciolo nella fase successiva allo svezzamento

Dopo i primi mesi di vita, in cui il cucciolo si trova nella fase dello svezzamento, bisognerà iniziare a somministrare, come pasto per il nostro cucciolo, dei cibi secchi, con una frequenza ora minore, di massimo due o tre pasti giornalieri. Inizialmente converrà preparare in casa i pasti dell’animale, utilizzando carne di ottima qualità o pesce, che può sostituire facilmente la prima, aggiungendo a questi alimenti base del riso (in particolare si consiglia il riso soffiato) e degli ortaggi. Non conviene fare molte integrazioni alla dieta del nostro cucciolo, ad esempio concedendogli una quantità troppo alta di croccantini o biscottini; converrà,infatti, concedere questi alimenti solo quando si vuole premiare il cucciolo per aver imparato qualcosa o per essersi comportato bene. In ogni caso, anche in questo periodo, l’alimentazione deve essere estremamente controllata, chiedendo consiglio al veterinario (soprattutto se si riscontrano problemi digestivi in seguito al passaggio al cibo secco) e seguendo attentamente le istruzioni riportate sulle confezioni di cibo per cani,se utilizzato.


Alimentazione per i cuccioli di cane: Ultima fase dell’alimentazione del cucciolo

Dopo aver superato la fase successiva allo svezzamento, l’alimentazione del cucciolo dovrà essere ulteriormente modificato, anche per quanto riguarda la frequenza. Innanzitutto,infatti, i pasti dovranno essere ulteriormente ridotti a due al giorno e sarà preferibile alternare durante la giornata un pasto secco ed un pasto umido. Per quanto riguarda il pasto secco, è vivamente consigliato l’acquisto di quelle linee di croccantini studiate appositamente per i cuccioli (la linea puppy o quella junior), mentre come pasto umido si potranno scegliere varie tipologie di cibo in scatola e, anche in questo caso, si potranno acquistare scatolette apposite per questa età del cucciolo. Il pasto umido, però, può anche essere preparato in casa, utilizzando carne o pesce e aggiungendo a questi carboidrati (riso o pasta) e ortaggi.

Solitamente è preferito, se occorre fare una scelta tra i due tipi di alimenti, il pasto formato da croccantini in quanto questi non solo forniscono al cucciolo il giusto apporto nutrizionale di cui ha bisogno, ma, inoltre, presentano anche il vantaggio di tenere puliti i denti (oltre ad affilarli) e di non necessitare di nessuna preparazione, soprattutto quando non si dispone del tempo necessario per preparare il pasto in casa.



COMMENTI SULL' ARTICOLO