Dandie Dinmont Terrier

vedi anche: Bull Terrier

Storia del Dandie Dinmont Terrier

Questa razza, che deve il suo nome ad un personaggio letterario del romanziere Walter Scott, ha avuto una storia molto interessante ed avventurosa. I progenitori di questa razza erano dei cani Terrier che accompagnavano i Gipsy, dei girovaghi che intorno al XVIII secolo attraversavano tutta la Gran Bretagna fino al nord dell’Inghilterra e della Scozia. Questo gruppo di nomadi era molto dedito alla caccia ed al bracconaggio e preferiva utilizzare i Terrier perché particolarmente resistenti.

I principali clan di questi nomadi si ritrovavano annualmente sui Cheviot, colline erbose scozzesi dove questi testavano i loro cani attraverso numerose battute di caccia e sceglievano gli esemplari migliori, i più dotati per la caccia. Gli esemplari selezionati andavano poi a costituire gli individui base per la formazione di una nuova varietà di Terrier che doveva avere le zampe corte e il pelo duro, ma soprattutto un carattere forte caratterizzato da coraggio e tenacia fuori dal comune.

In Inghilterra, nazione dove la passione per la caccia è radicata e fortissima da diversi secoli, gli appassionati si accorsero di questi terrier dei nomadi e cercarono in più modi di averne qualche esemplare dai Gipsy, ma senza ottenerne alcuno. Tuttavia dopo diversi anni e dopo le insistenti richieste degli abitanti che vedevano questi cani da caccia, i nomadi incominciarono a vendere esemplari del loro cane. Il primo inglese a possedere diversi esemplari di questa razza fu James Davidson, un falegname di Hyndlea che per primo possedette numerosi esemplari di questi terrier.

La fama di questa razza cresceva costantemente e la sua celebrità fu sancita definitivamente nel 1814, da un romanzo di Walter Scott, il celebre autore di Ivanhoe. Scott, ispirato dalla vita di James Davidson, inventò un personaggio chiamato Dandie Dinmont il quale era costantemente seguito da una muta di agguerriti Terrier dalle zampe corte e dal pelo duro.

Il libro ebbe un grande successo e questo contribuì a lanciare definitivamente la razza e a farla conoscere con il nuovo nome di Dandie Dinmont.

Negli anni seguenti gli allevatori di questa razza si impegnarono molto per determinare le caratteristiche della razza e stabilizzarle, migliorando notevolmente questi cani. Alle prime esposizioni infatti questi cani non ebbero vita facile, considerati da molti solamente dei bastardi senza delle chiare e costanti caratteristiche. Tuttavia nel 1876 lo standard venne riconosciuto insieme alla razza ed il Kennel Club lo pubblicò.

Foto dandie dinmont terrier

The Dandie Dinmont Terrier: A Complete and Comprehensive Owners Guide To: Buying, Owning, Health, Grooming, Training, Obedience, Understanding and Caring for Your Dandie Dinmont

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,81€


Caratteristiche del Dandie Dinmont Terrier

Anche se in passato il Dandie Dinmont Terrier ha avuto una storia gloriosa come cane da caccia, attualmente la sua attitudine principale è quella di cane da compagnia. Piccolo e leggero, può vivere anche in appartamento a patto che riesca a fare quotidianamente del movimento. Di carattere vivace e socievole, il Dandie Dinmont Terrier è un cane comunque tranquillo che instaura rapporti eccellenti con i più piccoli. Con gli altri cani riesce a trovare sempre una certa intesa e un po’ di complicità, essendo comunque molto socievole. Questo cane presenta la grande qualità di essere un terrier, e quindi molto vivace e gioviale, ma senza essere pesante ed invadente come talvolta sono gli esemplari di questa razza. Come cane da guardia il Dandie Dinmont Terrier può essere utile perché segnala tempestivamente e sonoramente la presenza in casa di qualcuno.

Il suo corpo, basso e lungo, lo fa distinguere da tutti gli altri terrier, così come il suo mantello, molto caratteristico.

Standard del Dandie Dinmont Terrier

Cane di piccola taglia con testa ricoperta da pelo segoso e occhi grandi. La testa è piccola ma solida e proporzionata alla taglia del cane, con cranio ampio e muso corto (pari a 3/5 della lunghezza del cranio). Gli occhi sono grandi, espressivi e di colore nocciola scuro. Le orecchie sono piccole, cadenti, più larghe all’attaccatura e più sottili all’estremità. Gli arti anteriori sono corti ma i muscoli sono ben sviluppati. Gli arti posteriori invece sono più lunghi di quelli anteriori e disposti più lontani, con cosce ben sviluppate. Il corpo del Dandie Dinmont Terrier è lungo, forte con torace ben sviluppato e linea dorsale ondulata. Il mantello ha pelo doppio con sottopelo più morbido e pelo di copertura duro. Gli arti anteriori hanno frange di 5 cm di lunghezza. Il colore del mantello può essere pepe o senape.

Un Dandie Dinmont Terrier adulto maschio pesa da 8 a 11 kg ed è alto da 20 a 25 cm al garrese.


    Dandie Dinmont Terrier Made in UK, Collezione Tiretto Artistici Stile Cani

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,9€


    Alimentazione del Dandie Dinmont Terrier

    Il Dandie Dinmont Terrier mangia 200-250 g di alimento al giorno. Per questa razza raccomandiamo di scegliere un’alimentazione completa e di non esagerare con le dosi perché tende ad ingrassare con facilità.


    Malattie del Dandie Dinmont Terrier

    Il Dandie Dinmont Terrier vive fino a 12-14 anni senza aver bisogno di particolari cure. Il pelo ha bisogno di una spazzolatura regolare e di un paio di tosature all’anno.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO