alimentazione dei gatti

L’alimentazione dei gatti: consigli generali

Quello della pappa è sicuramente uno dei momenti fondamentali che scandiscono la giornata del nostro micio. I gatti possono essere piuttosto esigenti quando si tratta dell’alimentazione, e ci sono alcune regole basilari da seguire: innanzitutto, attenzione alla ciotola. Deve essere sempre ripulita dagli avanzi del pasto precedente (una semplice sciacquata sarà sufficiente, meglio evitare detergenti che potrebbero lasciare odori fastidiosi), e non deve essere mai collocata vicino alla lettiera: a noi non piacerebbe mangiare in bagno, e lo stesso discorso vale anche per i nostri piccoli felini. Inoltre, meglio scegliere una ciotola di metallo o ceramica, ed evitare invece quelle in materiale plastico, che potrebbero avere un odore sgradevole per il micio. Per quanto riguarda le razioni, non è vero che ai gatti va lasciato del cibo sempre a disposizione: questo può avvenire in natura, ma i gatti che vivono in casa tenderebbero a mangiare decisamente troppo. Meglio optare invece per un paio di razioni giornaliere.
alimentazione gatti

Un menù da gatti. Manuale di alimentazione casalinga

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,63€
(Risparmi 1,87€)


Dieta casalinga per il gatto

Le possibilità che abbiamo per l’alimentazione del nostro gatto sono due: la dieta casalinga e quella industriale. La scelta va ben ponderata, tenendo presente però che seguire un’alimentazione casalinga non è facile; dovremo avere tempo a disposizione da dedicare alla preparazione dei pasti per Micio, e dovremo stare molto attenti ad eventuali squilibri alimentari. Stilare una dieta equilibrata è tutt’altro che semplice, e alla lunga un’alimentazione scorretta può rivelarsi molto dannosa. Il gatto è un animale carnivoro, quindi in ogni caso la sua alimentazione dovrà essere costituita soprattutto da proteine (carni, meglio se bianche, e pesce). A queste andranno poi integrate piccole quantità di carboidrati, verdure e grassi. Chiediamo in ogni caso aiuto al veterinario per la composizione dei pasti, poiché molto varia anche in base alle esigenze del gatto, alla sua età e alla sua salute.

  • Foto Border Terrier Conosciuto e diffuso già nel settecento nelle campagne inglesi, il Border Terrier venne notato per la prima volta da un gruppo di cinofili inglesi a fine ottocento. Questo cane, come rivelano numerosi...
  • foto del corso Il cane corso è assieme al Mastino napoletano, uno dei molossi italiani più conosciuti e apprezzati. Nonostante sia una razza molto antica è stata riscoperta solamente negli ultimi trent’anni è più pr...
  • foto beagle Il Beagle è una razza dalla lunga storia e dalle origini che risalgono con probabilità al periodo romano. Cane agile, piccolo, veloce e armonico è utilizzato per la caccia, come animale da compagnia e...
  • foto bovaro del bernese L’aspetto del bovaro è inconfondibile, specialmente se ci si trova di fronte ad un esemplare maschio: grosso, peloso e all’apparenza molto maldestro. E’ un cane dolce, grande, importante, che ha bisog...

La dieta Barf per gatti. Manuale di alimentazione naturale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,97€
(Risparmi 1,93€)


I cibi industriali

Molto meno problematica, invece, è la scelta dell’alimentazione industriale. In commercio troveremo facilmente alimenti completi di ogni tipo, sia secchi che umidi, da scegliere in base alla fascia d’età e alle caratteristiche del nostro gatto (anziano, intollerante, sterilizzato ecc). Le crocchette, somministrate da sole o mischiate al cibo umido, sono inoltre un vero toccasana per la salute del gatto, dato che fanno bene (ovviamente nelle giuste dosi) sia alla sua linea che alla pulizia della sua dentatura.




COMMENTI SULL' ARTICOLO