alimentazione gatto

L’alimentazione del gatto

Quando si adotta o acquista un gatto, si deve avere ben presente che un simile animale richiederà da noi cure specifiche, finalizzate alla raggiungimento del miglior stato di salute possibile. Una delle attenzioni più importanti che devono essere rivolte alla cura del nostro amico a quattro zampe riguarda la cura della sua alimentazione, la quale dovrà essere sempre moderata e salutare. Per fare in modo di rispettare tutte quelle che sono le specifiche esigenze del nostro amico felino, si consiglia di informarsi presso il proprio veterinario di fiducia sulla eventuale necessità dell’animale di assumere prodotti alimentari, in considerazione dell’età, del sesso e dello stesso stato di salute dell’animale. Non tutte le alimentazioni, infatti, possono essere uguali: per i gatti giovani, ad esempio, esistono specifici prodotti maggiormente nutritivi, che permetteranno loro di avere una crescita sana e vigorosa. Prodotti specifici possono essere acquistati anche per gatti sovrappeso, per i quali risulta essere necessaria una riduzione delle calorie ingerite, per gatte gravide o per gatti con gravi e specifici problemi di salute, pensiamo, ad esempio, ad un animale affetto da gravi problemi cardio vascolari. L’animale, in età adulta, dovrà essere nutrito due volte al giorno, con porzioni mai eccessivamente grandi o eccessivamente piccole e sono, ovviamente, consentiti dei piccoli e salutari spuntini nel corso della giornata. Un cucciolo, invece, dovrà essere nutrito tre volte al giorno, soprattutto se presenta problemi palesi di sviluppo. È importante verificare che l’animale gradisca effettivamente gli alimenti che gli vengono presentati, al fine di evitare periodi di digiuno che potrebbero risultare molto pericolosi per la salute del nostro amico a quattro zampe.
cibo gatti

Un menù da gatti. Manuale di alimentazione casalinga

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,63€
(Risparmi 1,87€)


Alimentazione industriale del gatto

alimentazione gattiL’alimentazione del gatto può essere composta da alimenti di tipo industriale, ossia da prodotti che possono essere facilmente acquistati negli ordinari supermercati o negli appositi negozi di prodotti per animali. Si tratta di alimenti studiati per la cura e la crescita dei nostri amici felini; per questo motivo, essi contengono tutti gli elementi nutritivi di cui il nostro gatto ha bisogno. In commercio, è possibile acquistare alimenti industriali secchi o umidi. Le crocchette sono il più tipico alimento secco per animali domestici: esse sono estremamente nutrienti e difficilmente richiedono integrazioni alimentari. Le crocchette potrebbero non essere gradite, se somministrate solo in età adulta; per questo motivo, quindi, si consiglia di abituare il nostro animale a questo alimento sin dalla sua più tenera età. Ricordiamo, inoltre, che, a causa dello scarso contenuto di acqua, esse devono essere sempre servite con accanto una ciotola d’acqua fresca e pulita. Esistono, in commercio, crocchette specifiche per gatti giovani (linea young) o anziani (linea senior) o anche per animali che presentano problemi specifici di salute. In queste ipotesi, si consiglia di chiedere al proprio veterinario quelli che sono i prodotti più utili alla cura del nostro amico gatto. I prodotti umidi, invece, consistono quasi sempre in scatolette e paté di carne o pesce, uniti solitamente alle verdure. Si tratta di alimenti estremamente graditi dai nostri amici felini, soprattutto a causa dell’odore e dell’aspetto estremamente invitanti. Ricordiamo, comunque, che tutti i prodotti che andremo ad acquistare dovranno essere sempre di ottima qualità, di modo tale da evitare che l’assunzione degli stessi, da parte dei nostri amici felici, possa risultare nociva per la salute degli stessi.

  • gatto Le razze di gatti con pelo corto sono numerose. Il gatto a pelo corto ha spesso bisogno di molte meno cure nella pulizia del mantello rispetto al pelo lungo. Gatti come l'Abissino hanno bisogno di ess...
  • foto vaccino gatto Tra gli animali da compagnia più diffusi nelle case italiane c’è il gatto, a cui ci si affeziona per la sua voglia di coccole e per il suo carattere particolare. Il gatto è un animale che spesso vive ...
  • foto di gatto La struvite è una delle malattie più comuni tra i gatti: si manifesta con cistiti ricorrenti; attraverso un esame delle urine è facile riconoscere i cristalli dell'infiammazione, a meno che non si sia...
  • Gatto comune Appartiene alla specie Felis catus o Felis domestica , famiglia dei Felidi , ordine Carnivori : il gatto domestico.Con tale termine seguito da diversi attributi si indicano tuttavia diverse specie d...

La dieta Barf per gatti. Manuale di alimentazione naturale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,97€
(Risparmi 1,93€)


alimentazione gatto: Alimentazione casalinga del gatto

Anche nel caso in cui si decida di predisporre un’alimentazione casalinga per il proprio gatto, si consiglia di rivolgersi al proprio veterinario di fiducia in modo tale che esso possa indicarci, nello specifico, quelli che sono gli alimenti che potranno e che non potranno essere assunti dal nostro amico a quattro zampe. Ricordiamo che, ovviamente, tutti gli alimenti utilizzati dovranno essere sempre di ottima qualità: il nostro gatto, infatti, non potrà assumere quelli che sono i nostri scarti, in quanto una simile assunzione risulterebbe essere, in poco tempo, eccessivamente nociva per la salute del nostro amico felino. I gatti, infatti, non possono assolutamente assumere alimenti troppo conditi o speziati o alimenti troppo grassi. Si ritiene necessaria, nell’alimentazione casalinga del nostro animale, la costante presenza di carne o pesce, accompagnati da verdure, ovviamente cotte ma non condite. Il gatto dovrà, inoltre, assumere piccolissime razioni giornaliere di riso, pasta o pane, che andranno ad accompagnare la portata principale. Sono assolutamente vietati alcuni alimenti come la cipolla, l’aglio, la cioccolata ed i dolci; si consiglia di evitare la somministrazione di latte ai gatti adulti, in quanto questo alimento potrebbe portare a problemi di digeribilità. Se possibile, si consiglia, comunque, di alternare le due forme di alimentazione.



COMMENTI SULL' ARTICOLO