salute del gatto

Salute del gatto: l’alimentazione

I gatti sono sicuramente tra gli animali più affascinanti con cui l’uomo possa avere a che fare: fieri, orgogliosi, sempre inappuntabili… ma è davvero così? No, al di là dell’apparenza regale, anche i gatti, proprio come tutti gli altri animali (umani compresi) hanno un corpo fatto di delicati meccanismi, di cui è necessario prendersi cura affinché possano funzionare al meglio. Innanzitutto, alla base di una vita sana ci sono sempre alimentazione e attività fisica: assicuriamoci di fornire al nostro gatto tutti i nutrienti di cui ha bisogno, ma senza eccedere nelle dosi, e non permettiamogli di fare una vita sedentaria. Sì al movimento, ai giochi, alle corse. Fortunatamente la maggior parte dei gatti è di indole giocherellona di natura, quindi non sarà difficile fargli prendere l’abitudine di giocare almeno una mezz’oretta al giorno. Per quanto riguarda la dieta evitiamo di dare al gatto qualsiasi avanzo ci passi per le mani. Scegliamo cibi di buona qualità, adatti alla fascia d’età e di peso del nostro micio e al suo stato di salute (esistono cibi specifici per animali sterilizzati, o diabetici, o con intolleranze); atteniamoci alle dosi consigliate, e per qualsiasi dubbio consultiamo sempre un veterinario.
salute gatto

Il manuale completo sulla salute del cane e del gatto

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,03€
(Risparmi 2,47€)


salute del gatto: Salute del gatto: il veterinario

Ma dieta e sport da soli non sono sufficienti. È importantissimo avere un veterinario di fiducia, che segua il nostro peloso passo passo durante tutta la sua vita, e che sappia consigliarci come agire ogni volta che c’è qualcosa che non va. Innanzitutto è bene, anche in un gatto apparentemente sano, effettuare controlli periodici dal veterinario (ancor più nel caso di animali anzianotti). Assicuriamoci poi che il nostro micio faccia tutte le vaccinazioni del caso, importantissime per metterlo al riparo dalle malattie feline più comuni. Oltre ai controlli di routine, rivolgiamoci al veterinario appena notiamo strani comportamenti o sintomi sospetti: se il gatto beve di più, se perde pelo, se si gratta troppo, se notiamo scoli nasali o auricolari, se deambula con difficoltà… qualsiasi sintomo, anche apparentemente poco importante, potrebbe essere indice di qualche disfunzione, quindi è bene chiedere subito un consulto, fare analisi più approfondite ed eventualmente correre ai ripari. Teniamo inoltre in casa un piccolo necessaire felino: antiparassitario, pomata dermatologica, remover, cerottini, prodotti per l’igiene, e qualsiasi altra cosa possa servire per le piccole emergenze quotidiane.

  • Corte dei conti il 10 giugno 2008, registro n. 4, foglio n. 27;Art. 1.1 Il proprietario di un cane e' sempre responsabile del benessere, del controllo e della conduzione dell'animale e ...
  • Assicurare una buona igiene al proprio cane ha tre obiettivi principali: il primo è proteggere le persone, innanzitutto i bambini e gli adulti della famiglia, dalle malattie che il cane potrebbe trasm...
  • Qualsiasi malattia si presenta sul cane con dei sintomi ad essa legata e che la fanno individuare dal veterinario per la sua natura. I sintomi possono essere visti come situazioni sgradevoli o doloros...
  • Prima di ogni cosa bisogna dire che se un cane sta male nessun libro o articolo in internet può trasformare in veterinario chi veterinario non è: la cosa giusta da fare, senza alcun dubbio, e recarsi ...

Amare, capire, educare il proprio gatto

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,48€
(Risparmi 2,02€)



COMMENTI SULL' ARTICOLO