Acquario allestimento

La scelta dell'acquario

Prima di preoccuparci dell'allestimento dell'acquario, è necessario decidere di quale specie di pesci vorremmo occuparci poichè in base a quello saranno decise le dimensioni e le caratteristiche. Ogni tipologia di pesce ha delle prerogative e delle particolari esigenze, per cui quando si inizia a decidere del nostro acquario, dovremmo tener ben presente i bisogni dei nostri piccoli amici d'acqua che dovranno abitarci per lungo tempo. Ci sono due categorie principali di acquari: quello di acqua dolce, che ospiterà pesci, piante e altri organismi provenienti da acque simili alle nostre e l'acquario marino che ospita pesci, invertebrati e alghe provenienti dai mari dei tropici. Quest'ultimo è sicuramente un acquario più bello ma più complicato da allestire perché bisogna trovare un equilibrio giusto da tenere fra tutti gli organismi ospitati.
Acquario

Askoll PureMax 325 gr Cannolicchi Ceramici in Microcelle - indispensabili per l'allestimento del filtro biologico di un acquario

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,59€


Allestimento acquario

Decorazione acquario Quando si procede all'allestimento di un acquario la prima preoccupazione è la scelta della sua ubicazione. Stabilire da subito il posto dove posizionarlo, eviterà disguidi dovuti ad un eventuale spostamento:un acquario molto grande infatti, se non collocato su un carrello a ruote, difficilmente potrà essere trasferito. Si parte quindi all'allestimento vero e proprio: la preparazione del fondo. A seconda dei pesci che vogliamo ospitare, possiamo decidere le dimensioni della ghiaia o dell'eventuale sabbia. Bisogna distribuire sul fondo circa 5-7 cm di ghiaia per mantenere l'acquario in buono stato e per aiutare i pesci ad orientarsi. Poi si inizia a riempire la vasca:5 cm di acqua vanno bene. Sarà necessario aspettare mezz’ora per controllare se ci sono delle perdite, nel caso usare un sigillante. Se tutto va bene procedere a riempirla di un terzo. A questo punto si possono collocare le piante e i pesci per poi procedere a riempire la vasca fino al bordo, lasciando un livello libero dall’acqua di circa 2 cm. Riempire il serbatoio del filtro di acqua ed accendere: l’acqua dovrebbe salire ed iniziare a circolare entro un paio di minuti.

  • La scelta di allestire un acquario in casa è dettata oltre che dalla voglia di conferire un nuovo aspetto agli interni del nostro appartamento anche dalla voglia di prendersi cura di creature piccole ...
  • La scelta dei giusti mangimi per pesci è molto difficile in quanto in commercio vi sono innumerevoli tipi ed ognuno di essi con caratteristiche ben diverse. Districarsi tra le varie confezioni ed etic...
  • Chi dice acquari indica un mondo variegato e complesso che ruota intorno a questa passione. Negli ultimi anni la moda di possedere un acquario è sempre più diffusa. Le ragioni di ciò sono sicuramente ...
  • Le piante da porre nell’acquario sono di innumerevoli tipi. Ovviamente la scelta deve ricadere su piante acquatiche, ma queste non sono tutte uguali, in quanto si differenziano a seconda del tipo di a...

CONCHIGLIE DECORATIVE PER ALLESTIMENTI MARINI, PER DECORAZIONI, ACQUARIO, FAI DA TE (1 sacchetto)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,8€


Allestimento acquario: piante e pesci

Esempio piante d'acquarioLe piante sono un elemento decorativo, ma servono soprattutto per l’equilibrio biologico dell’acquario: aiutano a limitare l’inquinamento in quanto si nutrono delle sostanze nocive ed attraverso la fotosintesi trasformano l’anidride carbonica in ossigeno. Saranno scelte in base ai pesci che vogliamo ospitare facendo in modo che l’ acquario non diventi una foresta perché questo creerebbe loro confusione. Esistono in commercio diversi tipi di piante ma solo alcune potranno essere selezionate per il nostro specifico acquario: la scelta dipenderà da vari fattori quali ad esempio temperatura e luminosità oltre ovviamente alla dimensione della vasca e al loro conseguente ingombro. Anche le piante necessitano di attenzioni e cure per cui oltre all'esteticità dovranno essere valutati l'impegno di cui necessitano.


Acquario allestimento: Manutenzione acquario

Manutenzione acquarioIl filtraggio è uno di quei componenti da tenere sotto controllo. Serve a rendere l’ acqua limpida trasformando le sostanze pericolose in sostanze innocue affinché i pesci possano vivere in salute. Deve essere pulito almeno ogni due mesi, controllando che la pompa non sia intasata dalle alghe. E’ importante evitare un accumulo di sostanze nocive all’interno della vasca: si consiglia di cambiare spesso l’acqua e la ghiaia. Tutti i vari materiali esistenti nella vasca vanno lavati con l’ acqua della vasca stessa per evitare di uccidere le colonie di batteri, in più vanno tolte le foglie cadute, il cibo in eccesso e i pesci morti. E’ importante tenere presente anche le caratteristiche dell’ acqua: la temperatura, i nitriti, la durezza ecc. perché da questo importante elemento dipenderà la salute dei nostri amici pesci.



COMMENTI SULL' ARTICOLO