Acquario 100 Litri

Primi passi nel mondo dell’acquariofilia: la scelta della vasca

Una delle prime domande che si pone chi compie i primi passi nel mondo dell’acquariofilia, è: quanto grande dovrà essere il mio acquario? Una risposta universale non esiste, molto dipende da ciò che abbiamo in mente di realizzare, dallo spazio a disposizione, dal supporto che andrà a sostenere la nostra vasca.

Contrariamente a ciò che si può pensare, un acquario più piccolo non è affatto più semplice da gestire di un acquario grande, anzi: spesso gli acquari piccoli possono presentare notevoli problematiche, come il sovraffollamento, la difficoltà di pulizia e manutenzione, la tendenziale instabilità dei valori dell’acqua, il rapido diffondersi di eventuali malattie, e così via. Anche un acquario troppo grande, però, presenta le sue difficoltà, senza contare che richiede un investimento economico iniziale decisamente maggiore.

Queste caratteristiche rendono le vasche troppo piccole o troppo grandi inadatte ai neofiti, a cui invece si consiglia in genere di orientarsi su una vasca di un centinaio di litri.

Questo tipo di vasca, di medie dimensioni, risulta particolarmente adatta per allestire un acquario d’acqua dolce, mentre per un acquario marino è bene scegliere una vasca un po’ più grande.

Acquario 100 Litri

acquario accessoriato completo milo 80x30 93litri

Prezzo: in offerta su Amazon a: 165€


Allestimento e manutenzione di un acquario da 100 litri

Acquario 100 LitriUna volta che abbiamo scelto la vasca, l’abbiamo posizionata sull’apposito supporto e abbiamo scelto la zona della casa in cui collocarla, possiamo cominciare ad allestire il nostro acquario.

Innanzitutto, sistemiamo sul fondo un misto di ghiaia e fertilizzante, e livelliamolo bene; su questo andremo poi ad aggiungere l’acqua, procedendo con lentezza, e facendo attenzione a non smuovere la ghiaia sottostante. Fatto questo, accendiamo le pompe e lasciamo che l’acquario si assesti qualche giorno, prima di inserire le piante e solo in ultimo i pesci. L’acquario è infatti un ambiente molto delicato, e qualsiasi cambiamento va fatto per gradi.

Quando le piante cominceranno a crescere e i pesci si saranno ambientati, possiamo dire che il nostro acquario d’acqua dolce da 100 litri è finalmente pronto.

Per far sì che continui a funzionare al meglio, ricordiamoci sempre di dar da mangiare ai pesci (mai in quantità eccessive però, pena il proliferare di alghe e di sostanze di rifiuto) e di compiere le operazioni di manutenzione standard: regolare pulizia dei filtri, cambi d’acqua parziali una volta al mese circa, e all’occorrenza pulizia della ghiaia e dei vetri.

  • La scelta di allestire un acquario in casa è dettata oltre che dalla voglia di conferire un nuovo aspetto agli interni del nostro appartamento anche dalla voglia di prendersi cura di creature piccole ...
  • La scelta dei giusti mangimi per pesci è molto difficile in quanto in commercio vi sono innumerevoli tipi ed ognuno di essi con caratteristiche ben diverse. Districarsi tra le varie confezioni ed etic...
  • Chi dice acquari indica un mondo variegato e complesso che ruota intorno a questa passione. Negli ultimi anni la moda di possedere un acquario è sempre più diffusa. Le ragioni di ciò sono sicuramente ...
  • Le piante da porre nell’acquario sono di innumerevoli tipi. Ovviamente la scelta deve ricadere su piante acquatiche, ma queste non sono tutte uguali, in quanto si differenziano a seconda del tipo di a...

Acquario Milo 60 LuxLine nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 91,99€


Acquario da 100 litri fai da te

Molte persone decidono di costruire il proprio acquario da sole, in un connubio della passione per gli acquari e di quella per il fai da te. Esporre in casa un oggetto che abbiamo creato con le nostre mani è sicuramente fonte di grande soddisfazione; se siamo pratici di lavori manuali, quindi, possiamo costruire la nostra vasca da 100 litri in pochi semplici passi.

Innanzitutto, acquistiamo da un vetraio le 5 lastre di vetro delle dimensioni scelte; provvediamo poi –magari con l’aiuto del falegname- ad allestire una struttura di legno autoportante che ci permetta di incollare le lastre precisamente ad angolo retto.

Dopo aver ripulito per bene i bordi delle lastre con un prodotto per vetri, andiamo ad incollarle tramite un’incollatura a caldo (generalmente si utilizza il silicone acetico).

Ottenuta la vasca, possiamo decidere di acquistare il resto dell’attrezzatura a parte, ma anche continuare sulla via del fai da te: possiamo creare un coperchio utilizzando pannelli in poliestere, e sbizzarrirci nel creare una plafoniera personalizzata al suo interno. Ancora, online è possibile trovare tantissimi suggerimenti per realizzare in casa anche altre utili strumentazioni, come i filtri (fondamentali in un acquario) o i diffusori di CO2, che non sono necessari, ma possono comunque essere un valido aiuto per la crescita delle nostre piante.


Acquario 100 Litri: Acquistare un acquario da 100 litri

Se invece il fai da te non ci interessa, e vogliamo acquistare un acquario da 100 litri già accessoriato e pronto per l’uso, abbiamo due alternative: la prima è quella di rivolgerci a un negozio di acquariologia, se siamo tanto fortunati da trovarne uno ben fornito in zona; la seconda invece è quella di spulciare i tanti siti online dedicati agli appassionati di acquari, in cui troveremo una scelta praticamente infinita di vasche, e potremo confrontare prezzi e prestazioni direttamente da casa nostra, per poi ordinare ciò che più ci interessa e farcelo recapitare.

Per quanto riguarda i prezzi, generalmente è possibile trovare delle vasche da 100 litri a partire da 100-150€, contro la sessantina di euro delle vasche da 50 litri e gli oltre mille euro di vasche più grandi (parliamo di almeno 800 litri). Oltre che dal litraggio, il prezzo di una vasca dipende anche dal rivenditore, dalla qualità degli accessori inclusi, e così via; è opportuno valutare tutte le varie alternative prima di procedere all’acquisto.



COMMENTI SULL' ARTICOLO