Supporto Acquario

Acquariofilia: l’hobby degli acquari

Quella degli acquari è una passione che da tempo immemore coinvolge molte persone, e tutt’oggi si continuano ad aggiungere sempre nuovi appassionati: questo perché curare e gestire un acquario può essere un hobby appagante e rilassante, e non dimentichiamo che gli acquari sono considerati anche pregiatissimi elementi d’arredo.

Ma da dove cominciare se vogliamo allestire un acquario da zero?

Innanzitutto, prima di imbarcarci nell’impresa, è meglio cercare qualcuno che possa darci consigli così da evitare di commettere passi falsi: se abbiamo la fortuna di trovare un negozio di acquari il cui negoziante sia esperto e possa consigliarci, tanto meglio; in alternativa, online esistono numerosissimi forum di appassionati, a cui potremo porre le nostre domande e che saranno ben felici di confrontarsi con noi.

Tanto per cominciare ci servirà una vasca, della dimensione che più ci aggrada (se siamo alle prime armi, è consigliabile una vasca di un centinaio di litri). La vasca andrà ovviamente riempita con l’acqua, non prima di aver sistemato un po’ di ghiaia sul fondo; a tutto ciò andremo ad aggiungere le piante, e, solo alla fine, i pesci. Dovremo poi occuparci anche di fornire alle piante l’illuminazione adatta, del dar da mangiare ai pesci, e delle operazioni di pulizia, sia dell’acqua che dei filtri.

Ma prima di tutto ciò, il passo fondamentale è decidere dove posizionare il nostro acquario.

Supporto Acquario

Tetra AquaArt 173804 Mobiletto per acquario 20-30 l, specifico per acquari Tetra AquaArt

Prezzo: in offerta su Amazon a: 56,69€


Sistemazione dell’acquario e supporto

Supporto AcquarioUn problema spesso sottovalutato è quello della sistemazione dell’acquario, che va invece preso sul serio, poiché una volta allestito spostarlo diventa molto difficile, se non impossibile. Dobbiamo preoccuparci innanzitutto della luce: andiamo a scegliere una angolo della nostra casa su cui non batta mai la luce diretta del sole, che andrebbe infatti a sconvolgere irrimediabilmente l’ecosistema.

Fatto questo, assicuriamoci anche che l’acquario sia vicino ad una presa di corrente, e che sia completamente raggiungibile in ogni sua parte –ci tornerà molto utile in operazioni di manutenzione e pulizia-.

E poi, in ultimo, occupiamoci del problema principale, ovvero quello del peso: un acquario allestito infatti, anche se di piccole dimensioni, risulterà sempre molto pesante, dal momento che al peso della vasca si aggiungono quello delle rocce, quello della ghiaia, e soprattutto quello dell’acqua.

Sarà quindi nostro compito quello di trovare un supporto robusto abbastanza da reggere il tutto: un buon consiglio per la stabilità dell’acquario, inoltre, è quello di inserire fra il supporto e l’acquario stesso un foglio di polistirolo spesso diversi centimetri, che aiuterà ad attutire eventuali vibrazioni e a proteggere la vasca da possibili irregolarità della superficie.

  • canili enpa L’ente Nazionale della protezione animali è molto di più di una semplice associazione. Infatti questo ente si occupa della salute degli animali, di come questa vari nel tempo e all’interno del territo...
  • La scelta di allestire un acquario in casa è dettata oltre che dalla voglia di conferire un nuovo aspetto agli interni del nostro appartamento anche dalla voglia di prendersi cura di creature piccole ...
  • La scelta dei giusti mangimi per pesci è molto difficile in quanto in commercio vi sono innumerevoli tipi ed ognuno di essi con caratteristiche ben diverse. Districarsi tra le varie confezioni ed etic...
  • Chi dice acquari indica un mondo variegato e complesso che ruota intorno a questa passione. Negli ultimi anni la moda di possedere un acquario è sempre più diffusa. Le ragioni di ciò sono sicuramente ...

Tetra AquaArt 173811 Mobiletto per acquario 60 l, specifico per acquari Tetra AquaArt

Prezzo: in offerta su Amazon a: 85,35€
(Risparmi 0,04€)


Supporto per acquario fai da te

Sono molti gli appassionati di acquariofilia che si danno al fai da te: alcuni scelgono addirittura di costruirsi la vasca da zero, ed integrarla poi con la strumentazione necessaria, come impianti di illuminazione personalizzati, pompe, filtri a scomparti.

E’ facile immaginare, quindi, come molti di essi decidano anche di costruire il mobiletto di supporto per l’acquario con le proprie mani. Se l’idea ci alletta, navigando nel web non sarà difficile imbatterci in tantissime guide che ci descrivono passo-passo come costruire un supporto.

Per quanto riguarda il materiale da utilizzare, ci sono diverse scuole di pensiero: c’è chi consiglia di utilizzare semplicemente del legno, chi invece opta per l’acciaio (in genere tubolari da far passare in appositi alloggi sferici) , e chi ancora unisce le due cose, scegliendo di costruire un’anima in alluminio e di rivestirla successivamente di legno –e probabilmente quest’ultima soluzione è quella che fornisce il miglior connubio fra estetica e sicurezza-. Molto dipende anche dal nostro gusto personale e dall’arredamento della nostra casa.

Per quanto riguarda le dimensioni, invece, andranno decise in base alla dimensione dell’acquario stesso, e in base allo spazio che abbiamo a disposizione.


Supporto Acquario: Acquistare un supporto per acquario

Se non siamo esperti di fai da te, e non siamo sicuri di riuscire a costruire un supporto abbastanza resistente, è meglio non avventurarci: la miglior soluzione per evitare danni è acquistarne uno già pronto, in un negozio di mobili o su Internet.

Il primo consiglio, sempre per i sopracitati problemi di peso, è quello di non acquistare un mobile generico ma di sceglierne uno appositamente creato per reggere acquari; ovviamente, andremo a sceglierlo in base alla dimensione e al litraggio del nostro acquario (in genere sui supporti è riportato il litraggio massimo che possono reggere).

Ne esistono di diverse tipologie, per ogni nostra esigenza: si va da semplici supporti quasi minimalisti, a dei veri e propri mobiletti provvisti di numerose ante, mensole e scomparti.

I prezzi variano parecchio: si va dai circa 40€ di supporti semplici e per acquari piuttosto piccoli, agli oltre 300€, per supporti più grandi e del design più particolare e curato, capaci di sorreggere acquari pesanti e di notevoli dimensioni.



COMMENTI SULL' ARTICOLO