Acquario per pesci rossi

Pesci rossi in casa

I pesci rossi sono tra gli animali domestici più diffusi nelle nostre case. Piacciono perché molto economici all’acquisto, esteticamente belli e relativamente resistenti. Bisogna però rendersi conto del fatto che si tratta di esseri viventi e come tali vanno rispettati: bisogna cercare in tutti i modi di farli vivere bene dando loro spazio e qualche stimolo. Ecco quindi qualche consiglio su come allestire un acquario adeguato.
pesce rosso

Wave Acquario Laguna LED 30

Prezzo: in offerta su Amazon a: 42,5€


Posso allevare un pesce rosso in una boccia?

boccia per pesci rossi Le bocce o i miniacquari venduti un tempo ovunque rappresentano un pessimo approccio all’allevamento di un pesce rosso. Dimostrano come questo pesce, forse perché estremamente economico e abbastanza resistente, venga considerato alla stregua di un oggetto e quindi senza necessità.

Questi contenitori, a causa delle loro dimensioni contenute, rendono la manutenzione impegnativa e pressante; anche con cambi d’acqua regolari non sarà comunque mai garantito per il pesce un ambiente salubre e si andrà con tutta probabilità incontro a frequenti malattie e fallimenti totali.

Non dimentichiamo poi che i carassi non sono animali solitari: anzi, prediligono la compagnia di almeno un loro simile. Lasciarli da soli in un piccolo spazio è per loro l’equivalente di una tortura.


  • pesce rosso Tutti si affannano ad alimentare questi piccoli amici d'acqua con quantità eccessive di mangime. Si tratta di una cattiva abitudine che spesso gli umani mettono in atto, inconsapevolmente, poichè dosi...
  • la boccia non è un buon acquario Per prima cosa va detto che non bisogna mai, assolutamente mai, mettere dei pesci rossi dentro una boccia di vetro come quelle che si vedono nei Luna Park. La boccia di vetro è un tipo di contenitore ...

Acquario nanolife 40x20x25h 18 litri

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24€


Cosa comporta un basso volume d’acqua e un contenitore non adatto?

I l volume d’acqua davvero basso (da 3 a 10 litri) causa molti inconvenienti. Innanzitutto i rifiuti organici, prodotti dai pesci o derivanti dai rimasugli di cibo, si accumuleranno velocemente toccando livelli critici di tossicità. Di conseguenza il pesce diventerà più facilmente soggetto a batteriosi o affezioni fungine e andrà in breve tempo incontro alla morte (uno o due anni sono una vita molto breve per questo animale).

La forma tipica di una boccia è poi davvero inadatta allo scopo: la superficie di scambio con l’ambiente circostante è limitatissima, causando quindi una costante carenza dell’ossigeno disciolto nel liquido. Il pesce andrà incontro ad ipossia, in pratica difficoltà a respirare: lo vedremo spesso avvicinarsi alla superficie per sopperire a questo problema.


Acquario da quanti litri?

pesci rossi Per far vivere bene un pesce rosso e renderci la vita più semplice dobbiamo da subito prendere in considerazione un acquario di buone dimensioni. Teniamo presente che maggiore sarà il volume d’acqua più sarà semplice creare un ambiente stabile ed equilibrato: ciò eviterà manipolazioni frequenti e renderà improbabile la diffusione di patologie e il proliferare delle fastidiose e antiestetiche alghe.

Optiamo da subito per un modello sovradimensionato: si consiglia sempre un volume di almeno 50 litri a pesce, ma se abbiamo la possibilità andiamo tranquillamente oltre (anche 150 litri cadauno). Non dimentichiamo che questi animali crescono velocemente e, se tenuti in condizioni ottimali, non hanno difficoltà a vivere diversi decenni. Una volta raggiunta la maturità non è inoltre raro che comincino a riprodursi abbondantemente.


Coperchio e filtro acquario pesci rossi

Naturalmente l’acquario deve essere adeguatamente equipaggiato per rendere agevole la vita del pesce e ridurre al minimo i nostri interventi. Innanzitutto dotiamo l’acquario di un coperchio: molti pesci infatti hanno la “cattiva abitudine” di saltare e non è raro che muoiano per questa ragione.

Dobbiamo poi acquistare un filtro adeguato, composto da una parte meccanica e da una parte biologica. La prima serve a ripulire l’acqua dalle scorie di grandi dimensioni: di solito è costituita da una spugna sintetica.

La seconda invece serve a degradare adeguatamente i rifiuti organici: è composta da elementi porosi che saranno, in breve tempo, colonizzati da batteri. Proprio questa sezione, prima di funzionare adeguatamente, deve essere lasciata “maturare”: per questa ragione è necessario attendere per qualche settimana prima di introdurre i pesci nell’acquario.


Acquario per pesci rossi: Altri elementi

acquario di pesci rossi Di grande aiuto può essere l’utilizzo di un aeratore, specialmente nelle prime settimane dell’introduzione o nei momenti di particolare stress (malattie o patologie fungine).

Sarà poi necessaria la lampada per l’illuminazione, magari dotata di timer per l’accensione e lo spegnimento ad orari predefiniti.

L’arredamento può comprendere sabbia o materiale apposito per il fondo ed elementi specifici (rocce, rami…) adatti a creare un ambiente stimolante. Acquistiamoli in negozi specializzati oppure facciamoli bollire a lungo per evitare che introducano elementi o microorganismi indesiderati.

Se possibile inseriamo delle piante vere: ci aiuteranno a mantenere pulita l’acqua, saranno un ulteriore substrato di attecchimento per i batteri “buoni” e daranno all’ambiente un aspetto più naturale.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO