Comprare Pesci

I pesci

Col termine pesci (dal latino ‘pisces’) intendiamo un gruppo eterogeneo di organismi che vivono in qualsiasi superficie d’acqua del globo, dagli immensi oceani ai minuscoli laghetti. La maggior parte di essi passa l’intera vita in acqua, ma ve ne sono alcuni che hanno sviluppato adattamenti che consentono loro di sopravvivere anche sulla terraferma, per un dato periodo di tempo.

Quella dei pesci non è considerata scientificamente una categoria tassonomica vera e propria, ma il termine è molto utilizzato nel linguaggio comune per indicare una serie di animali che hanno caratteristiche comuni.

Si tratta di animali vertebrati, e quindi dotati di scheletro, che in genere hanno una pelle ricoperta da squame e presentano delle pinne. Le pinne sono delle membrane sostenute da raggi ossei, che servono per il movimento, con funzione propulsiva o direzionale. Nella maggior parte dei pesci troviamo una pinna dorsale, una anale e una caudale, e due coppie di pinne pettorali e ventrali; alcuni presentano anche un’altra pinna, detta adiposa.

Le specie ascrivibili al gruppo dei pesci sono oltre 22.000, quindi, come si può facilmente immaginare, le loro caratteristiche sono diversificatissime: si va da pesci di pochi millimetri a pesci di quasi 20 metri, dai pesci rotondi, a quelli appiattiti, a quelli serpentini, dai coloratissimi pesci tropicali a pesci con livree molto sobrie, e così via.

… e pensare che sono venuto solo per comprare un pesce spada

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,99€


Comprare pesci per acquario dolce

Comprare PesciSe ci siamo avvicinati al mondo dell’acquariofilia, e siamo alle prese col nostro primo acquario, la prima decisione da affrontare è: acquario d’acqua dolce o acquario marino? Si ritiene che per cominciare sia meglio un acquario d’acqua dolce, perché considerato più semplice da gestire; questo non è del tutto vero, si tratta semplicemente di riprodurre habitat diversi, ognuno dei quali ha bisogno di accorgimenti specifici.

Se optiamo per l’acquario d’acqua dolce, dobbiamo poi scegliere se popolarlo con delle colorate specie tropicali o con dei più semplici pesci rossi. In entrambi i casi, per l’acquisto possiamo rivolgerci ad un negozio di acquariologia, se siamo tanto fortunati da averne uno ben fornito vicino casa: assicuriamoci però che i pesci acquistati siano in buona salute, ben nutriti e tenuti in vasche pulite e non sovraffollate.

L’alternativa al negozio è quella di acquistare i pesci online –facendo attenzione ad acquistare solo su siti affidabili-: i pesci ci verranno recapitati direttamente a casa; online è possibile trovare anche pesci rari, magari più difficili da trovare in negozio.

Il prezzo è molto variabile: si va da pochi euro per i gruppy, i neon o i pesci rossi, alle molte centinaia di euro di specie più pregiate.

  • Cesta di cuccioli Acquistare un cane è una azione che se fatta con responsabilità può voler prevedere del tempo. La scelta deve ricadere sulla razza per lo più, questo è vero, ma è fondamentale poter avere la libertà d...
  • negozio cani Sono 43 milioni gli animali che vivono nelle case di circa 9 milioni di famiglie italiane, il giro d’affari collegato ai bisogni dei nostri amici a quattro zampe è notevole ed in continua crescita,...
  • pitone In Italia sono commerciabili solo i serpenti non velenosi e considerati non pericolosi per l’uomo. Le specie più vendute in Italia sono quelle appartenenti alla famiglia dei boidi e dei colubridi. All...
  • tartaruga d'acqua Le tartarughe sono tra gli animali esotici più richiesti come animali domestici. In natura esistono circa 300 specie accertate tra tartarughe di terra, o testuggini, tartarughe marine e tartarughe d’a...

SaiDeng Donna Modello Scala Di Pesci Stampato Elastico Fitness Lampeggia Leggings S

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,44€


Comprare pesci per acquario marino

Se invece optiamo per l’acquario marino, dovremo da subito mettere in conto una spesa maggiore, a cominciare dalla vasca: l’acquario marino infatti va di preferenza allestito in vasche piuttosto grandi, in cui è più semplice mantenere stabili i valori dell’acqua, onde evitare di sottoporre i delicatissimi pesci marini a troppo stress.

Anche nel caso dell’acquario marino siamo posti davanti a una duplice scelta: acquario mediterraneo o tropicale? L’acquario mediterraneo riproduce, come suggerisce il nome stesso, l’habitat del Mare Nostrum, quindi sarà ben diverso da un acquario oceanico: valutiamo bene le opzioni prima di compiere una scelta.

Per quanto riguarda l’acquisto dei pesci, come si è già detto per quelli d’acqua dolce, possiamo rivolgerci sia a un negozio che a siti online. La differenza sta nel fatto che, a differenza di molti pesci d’acqua dolce destinati all’acquariofilia, quelli marini non vengono allevati ma pescati dal mare. Questa cosa, oltre ad avere un serio impatto sull’ambiente e sulla sopravvivenza delle specie, causa anche un aumento dei prezzi (dovuti alla pesca, al trasporto, e via dicendo), che comunque restano molto variabili: si va dai 6-7€ dei Dascyllus, ai circa 100€ degli Hippocampus (meglio noti come cavallucci di mare), fino a superare di molto il migliaio di euro per specie più rare.


Comprare Pesci: Comprare pesci da usare in cucina

Ma i pesci non vengono commerciati solo per essere impiegati nel campo dell’acquariofilia: è vasto anche il loro utilizzo a scopo alimentare. Il pesce infatti è un alimento leggero, che ben si adatta ad essere impiegato nelle diete, e che si presta ad essere preparato in tantissimi modi: da sfiziosi antipasti e primi piatti, a gustosissimi secondi, al forno, in padella, in umido, e via dicendo.

Possiamo acquistare il pesce sia al supermercato che dal nostro pescivendolo di fiducia. Viene venduto anche sott’olio, sotto sale o congelato, ma il migliore è sicuramente quello fresco. Trattandosi di un alimento molto deperibile, sinceriamoci della sua freschezza al momento dell’acquisto: controlliamo che gli occhi siano vivi e sporgenti, l’odore sia buono e non ammoniacale, le carni siano sode e compatte e la pelle sia lucente. E’ consigliabile consumarlo subito, sebbene possa essere conservato in frigo per massimo 1-2 giorni.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO