Pesce leone

Caratteristiche pesce leone

Il pesce leone, appartenente alla famiglia degli Scorpaenidae, è un pesce denominato, scientificamente, Pterois volitans. Questo pesce è chiamato, però, anche in molti altri nomi, come ad esempio Pesce Scorpione, nome derivante dalla nomenclatura latina.

Il pesce leone è un pesce di piccole dimensioni con un cranio molto piccolo, con una fronte molto alta e una bocca molto grande, cosa che risulta leggermente sproporzionata,date le piccole dimensioni della testa. Il dorso di questo pesce è abbastanza piatto e curvo, così come anche il ventre.

Gli occhi del pesce leone, così come la bocca, sono molto sporgenti. Il pesce leone presenta anche una coda molto grande e tondeggiante e delle pinne dorsali e anali che presentano aculei pieni di veleno. Questo pesce, infatti, è estremamente pericoloso,anche per l’uomo, a causa dei 16 aculei diffusi su queste pinne. Vi sono anche aculei sulle pinne pettorali,sebbene questi non siano ripieni di veleno. Solitamente il colore di questo pesce si aggira attorno ai toni del marrone, ma sono usualmente presenti striature bianche e gialline. Come già detto, questo pesce non presenta dimensioni molto consistenti: esso infatti può raggiungere una lunghezza massima di circa quaranta centimetri e un peso solitamente minore di un kilogrammo.

Pesce leone

MagiDeal Bagliore Leone Pesci Acquario Snailfish Artificiale In Silicone, Serbatoio di Pesca Arredamento - Rosso, S

Prezzo: in offerta su Amazon a: 4,99€
(Risparmi 3,99€)


Veleno del pesce leone

Pesce leoneCome già sottolineato, il pesce leone è un pesce estremamente velenoso e per questo molto pericoloso, anche per l’uomo.

L’avvelenamento può avvenire su tre livelli: il primo è ovviamente più lieve e provoca un leggero eritema nella parte toccata dai suoi aculei; un avvelenamento di secondo grado invece può provocare delle vesciche più o meno grosse, a seconda della quantità di aculei con cui si è venuti a contatto e un avvelenamento di terzo grado può ,addirittura, provocare necrosi locali e insensibilità della zona colpita.

In casi molto gravi, infine, gli effetti possono essere anche molto più gravi, come, ad esempio, dolori intestinali e paralisi di arti, problemi respiratori e cardiologici; quasi mai, in ogni caso, si è arrivati al decesso dovuto alle punture di pesce leone.

Per ridurre l’effetto del veleno, si consiglia di mettere a contatto la zona colpita con acqua o altri oggetti particolarmente caldi, per ridurre quantomeno il dolore.

  • Pesci per acquari L’acquario non deve essere inteso come un semplice ornamento per la nostra casa,ma si deve partire, nel momento in cui si decide di procedere all’acquisto di questo oggetto, dalla consapevolezza che, ...
  • Pesce pagliaccio Il pesce pagliaccio è un pesce facente parte della famiglia degli Amphiprion. Questi pesci sono molto diffusi nei paesi bagnati dall’Oceano Pacifico e dal Mar Cinese, sebbene siano oggi diffusi in q...
  • Pesce Gatto Uno dei pesci più noti al mondo è il pesce gatto, il cui nome scientifico è Ameiurus melas. Questo pesce può essere facilmente inserito in un adeguato acquario di acqua dolce, essendo esso un abitante...
  • Pesce rosso Il pesce rosso è uno dei pesci più conosciuti e comuni al mondo, in quanto, nonostante questo animale non sia assolutamente usato per scopi di alimentazione, viene spesso acquistato come animale domes...

ROSENICE Artificiale Pesce leone finto acquario Ornamento decorazione - 3 Pezzi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,99€


Carattere pesce leone

Il pesce leone è un pesce tipicamente solitario: esso predilige passare la maggior parte delle ore diurne nascosto tra fondali e rocce, mentre,durante le ore più buie, diventa un abile predatore. Nonostante la sua abilità nella caccia, il pesce leone non è un pesce particolarmente veloce e, per questo motivo, predilige la caccia di piccoli molluschi e crostacei,solitamente nascosti sotto la sabbia o nei pressi di rocce.

Il pesce leone è solito riavvicinarsi ai suoi simili soltanto in periodo di accoppiamento o durante talune battute di caccia. Solitamente, infatti, sin dalla nascita, gli avannotti di pesce leone abbandono la madre per ricercare un proprio spazio.


Habitat del pesce leone

Il pesce leone è un pesce che predilige le zone più calde,per questo non sarà mai possibile trovarlo in mari od oceani particolarmente freddi. Solitamente esso risiede nelle acque dell’Oceano Pacifico e dell’Oceano Indiano, in particolare è facile trovare esemplari di pesce leone in Giappone,Polinesia ed Australia.

In ogni caso, non è impensabile la possibilità di trovare esemplari di pesce leone anche in altri mari, poiché essi tendono, molto spesso, a seguire gli spostamenti delle correnti più calde. Questo pesce è solito vivere molto in profondità,a circa 50 metri d’altezza. Predilige le zone lacustri rocciose, soprattutto per esigenze riproduttive.


Pesce leone: Pesce Leone in acquario

Nonostante la pericolosità di questi pesci, dovuta alla presenza, all’interno del loro corpo, di un veleno abbastanza potente, essi vengono spesso utilizzati ed inseriti in acquari privati. I pesci leone, infatti, sono molto amati a causa della loro estrema bellezza. Il loro costo non è particolarmente eccessivo però, essendo questi pesci dei pesci tropicali, hanno bisogno di alcuni particolari accorgimenti per la realizzazione di un habitat adatto.

Infatti, questi pesci, sono abituati a terre rocciose, quindi potrebbero trovarsi in difficoltà in un acquario con della semplice sabbia o ghiaia, soprattutto perché questo potrebbe influenzare negativamente alcune fasi della sua vita, come ad esempio la fase riproduttiva. Inoltre,essendo solito vivere in acqua molto più calde, richiede assolutamente l’acquisto di un riscaldatore per il nostro acquario che permetterà di raggiungere le temperature più adatte; questo riscaldatore, infatti, ad esempio, non è quasi mai necessario in un acquario d’acqua dolce. Una temperatura errata potrebbe essere addirittura mortale per questi pesci, perché andrebbe ad incidere negativamente sul suo metabolismo e sul normale svolgimento delle fasi della sua vita.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO