Malattia piante acquario

Malattie piante acquario: informazioni generali

Le malattie delle piante dell’acquario sono dovute a innumerevoli fattori, riguardanti sia la condizione che si trova all’interno dell’acquario stesso e la tipologia di piante scelte a seconda o meno della compatibilità con le altre specie e i pesci. In linea di massima, le malattie di queste specie, sono dovute alla poca cura e attenzioni date durate la realizzazione dell’acquario e del suo stesso posizionamento. Occorre fare molta attenzione alla pianta acquatica che si decide di acquistare, perché ognuna presenta esigenze colturali molto diverse dalle altre specie. Se all’interno dell’acquario non si è creata una totale armonia tra i pesci e le piante acquatiche, le cause sono molteplici. In primo luogo è bene sapere che ci sono vegetali più resistenti di altri; alcuni hanno bisogno di molta luce e altre prediligono le zone buie. I sali minerali contenuti devono essere sempre nella norma, prima di posizionare la sabbia, sassi o rocce, occorre disinfettarli per bene evitando che all’interno dell’acquario si liberino parassiti dannosi per piante e pesci.
Esempio di acquario con piante

Tetra AquaSafe 500ml Condizionatore d'acqua

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,45€


Malattie piante acquario: prevenzione

Dettaglio pianta da acquario La prevenzione dalle malattie delle piante d’acquario è molto semplice e non occorre addentrarsi in chissà quali pratiche. Com’è già noto, le malattie sono causate da mancanze di sali minerali o dall’errata realizzazione dell’ambiente interno all’acquario. In primo luogo l’acqua deve essere di elevata qualità, della giusta durezza e un pH che varia secondo l’acquario che s’intende realizzare. Fare molta attenzione al substrato che deve essere miscelato con altri elementi secondo la tipologia di struttura che s’intende realizzare (argilloso, roccioso, sabbia etc.). Il posizionamento delle piante rispetto alla luce deve essere praticato in base alle esigenze di ogni esemplare. Seguite queste semplici regole, e tenuto conto dei vari apporti da dare alle piante d’acquario, queste ultime difficilmente si ammaleranno.

  • In un acquario, le piante sono un importante elemento d'arredo Le piante per acquario facili appartengono a varie specie che possiedono in comune alcune caratteristiche. Una delle peculiarità più apprezzate, in questo senso, è la crescita veloce: per la salute e ...
  • La scelta di allestire un acquario in casa è dettata oltre che dalla voglia di conferire un nuovo aspetto agli interni del nostro appartamento anche dalla voglia di prendersi cura di creature piccole ...
  • La scelta dei giusti mangimi per pesci è molto difficile in quanto in commercio vi sono innumerevoli tipi ed ognuno di essi con caratteristiche ben diverse. Districarsi tra le varie confezioni ed etic...
  • Chi dice acquari indica un mondo variegato e complesso che ruota intorno a questa passione. Negli ultimi anni la moda di possedere un acquario è sempre più diffusa. Le ragioni di ciò sono sicuramente ...

Sera Ectopur - Preparato di sali contro lo stress dei pesci per acquario dolce o laghetto

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,9€


Malattie piante acquario: carenze di azoto, fosforo e potassio

Acquario In linea generale, le malattie delle piante d’acquario sono dovute a mancanze di minerali. La scarsità di azoto si evidenzia con delle foglie verdi chiare; se non si agisce subito, esse diventano gialle e cadono. Le foglie più vecchie tendono a cadere, mentre quelle giovani risultano affusolate e molto deboli. Se al contrario, le piante hanno un eccessivo apporto di azoto, il fogliame assume una colorazione verde scuro e tendono ad ammalarsi molto velocemente. La limitatezza di fosforo (indispensabile per la fotosintesi, respirazione) porta a una crescita più lenta e a un arricciamento della cima delle foglie. La colorazione passa da un verde scuro al blu, e nel peggiore dei casi tenderà al viola e al rosso. L’eccesso di fosforo riduce l’assorbimento di ferro e zinco. Se a eccedere è il potassio, le piante acquatiche riducono la capacità di assorbimento del magnesio e del calcio; se invece è carente, le foglie tendono a essere di colore giallo e si creano delle aree necrotiche.


Malattia piante acquario: Malattie piante acquario: carenze

Pianta acquatica in salute Le malattie delle piante d’acquario possono essere causate dalla carenza di calcio. In questo caso le prime aggressioni avvengono a livello delle giovani foglie le quali da verdi diventano marroni e infine muoiono. L’eccesso di calcio, come capita per altri minerali, porta alla diminuzione dell’assorbimento di potassio e magnesio. La scarsità di magnesio si nota dapprima sulle vecchie foglie, esse tendono ad avere dei margini bianchi o gialli per poi morire. La mancanza di questo minerale si nota giacché si sviluppano dei germogli con problemi e non in salute. L’eccesso del magnesio ostacola l’assorbimento del potassio e del calcio. La mancanza di cobalto è molto rara e solitamente provoca una clorosi nel fogliame giovane. Nel caso in cui il fogliame della pianta acquatica passa da un verde chiaro al giallo significa che necessita di solfato. Occorre fare molta attenzione perché quest’ultima carenza può essere confusa con la scarsità di azoto. Se lo zolfo si trova in eccesso, le foglie tendono a cadere prima del tempo.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO