Piante acquario facili

Piante per acquario facili: caratteristiche

Le piante per acquario facili appartengono a varie specie che possiedono in comune alcune caratteristiche. Una delle peculiarità più apprezzate, in questo senso, è la crescita veloce: per la salute e la bellezza dell'acquario, questo aspetto si rivela particolarmente utile in quanto aiuta a creare in poco tempo un habitat bello da vedere ed estremamente salubre per i pesci. Le piante acquatiche che crescono velocemente, infatti, si nutrono delle impurità dell'acqua, agevolandone la pulizia ed il filtraggio. Con il loro sviluppo rapido e rigoglioso, inoltre, queste piante offrono una grande quantità di nascondigli che aiutano i pesci a sentirsi tranquilli e protetti, soprattutto durante la delicata fase della riproduzione. Mentre decorano piacevolmente l'interno dell'acquario, queste piante purificano l'acqua e tengono lontane le malattie, migliorando e prolungando la vita dei pesci. Un altro importante vantaggio di queste piante è la loro grande autonomia: le specie vegetali a cui appartengono, infatti, sono molto facili da coltivare e non richiedono attenzioni particolari.
In un acquario, le piante sono un importante elemento d'arredo

sourcingmap® Aquarium Acquario alghe detergente per vetri pianta facile 2 Laterale spazzola di pulizia

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,23€


Piante per acquario facili: le specie più diffuse

Hygrophila polysperma Esistono moltissime specie di piante per acquario facili da coltivare: una delle più diffuse ed apprezzate per il suo gradevole effetto ornamentale e per la sua grande rigogliosità è la Hygrophila polisperma. Questa pianta acquatica è particolarmente indicata per gli acquari di grandi dimensioni (circa 50-60 litri), in quanto sviluppa in breve tempo una folta chioma formata da larghe foglie a forma di rosa: quando viene raggiunto dalla luce, questo fogliame assume una colorazione rosea molto suggestiva. Il Ceratophyllum, invece, può essere collocato in tutti i tipi di acquario: può essere interrato, ma si adatta bene anche come pianta galleggiante. Quando si desidera una pianta molto robusta, la Limnophila sessiliflora rappresenta sicuramente la scelta migliore: questa specie acquatica, infatti, si distingue per una grande resistenza e per la presenza di piccole infiorescenze dal delicato colore rosa. Per gli ambienti piccoli, la pianta da acquario ideale è il Micranthemum umbrosum: la sua chioma è composta da ramoscelli molto fini con foglie piccole e rotonde.

  • La scelta di allestire un acquario in casa è dettata oltre che dalla voglia di conferire un nuovo aspetto agli interni del nostro appartamento anche dalla voglia di prendersi cura di creature piccole ...
  • La scelta dei giusti mangimi per pesci è molto difficile in quanto in commercio vi sono innumerevoli tipi ed ognuno di essi con caratteristiche ben diverse. Districarsi tra le varie confezioni ed etic...
  • Chi dice acquari indica un mondo variegato e complesso che ruota intorno a questa passione. Negli ultimi anni la moda di possedere un acquario è sempre più diffusa. Le ragioni di ciò sono sicuramente ...
  • Le piante da porre nell’acquario sono di innumerevoli tipi. Ovviamente la scelta deve ricadere su piante acquatiche, ma queste non sono tutte uguali, in quanto si differenziano a seconda del tipo di a...

Umiwe 3 in 1 in acciaio inox acquario pianta ritaglio Strumenti Aquascaping Pinzette Forbici Kit per Fish Tank Piante

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,89€


Piante per acquario facili: coltivazione

Micranthemum umbrosum Le piante per acquario facili sono molto semplici da coltivare e non richiedono cure eccessive o complicate. E' però importante adottare alcuni accorgimenti per mantenerle in buona salute e favorirne uno sviluppo ottimale. Il numero delle piante ed il loro posizionamento, in particolare, è uno degli aspetti che influiscono maggiormente sulla salubrità dell'intero acquario: le piante galleggianti, ad esempio, sottraggono molta luce alle specie sottostanti ed è per questo che devono essere inserite in quantità molto modesta. Le piante da interrare possono essere più numerose, ma devono sempre lasciare ai pesci lo spazio necessario per muoversi liberamente. Alcune specie, come il Micranthemum umbrosum, richiedono la presenza di nutrienti specifici e sono molto sensibili alle variazioni dei valori chimici: per soddisfare questo tipo di esigenza è utile aggiungere all'acqua una certa quantità di CO2 e di sostanze nutritive mirate. Le piante con chiome che si espandono molto in larghezza o che crescono a grande velocità necessitano di potature periodiche.


Piante acquario facili: Piante per acquario facili: le cure

La Curare al meglio le piante per acquario facili significa prima di tutto scegliere le varietà giuste per garantire all'acquario un habitat salubre e dall'aspetto fiorente. Alcune piante galleggianti, a tal proposito, crescono e si riproducono ad una velocità impressionante nutrendosi di tutte le sostanze di scarto prodotte dai pesci: è il caso della Lemna minor o lenticchia galleggiante, una pianta acquatica molto decorativa in grado di assorbire una grande quantità di sostanze inquinanti. Questo vero e proprio "filtro naturale" non richiede alcun tipo di cura: basta eliminarne una parte con l'ausilio di un retino quando comincia a sottrarre troppa luce alle piante sottostanti. Nella maggior parte dei casi, le piante galleggianti devono essere ancorate ad un tronco o ad una roccia per evitare che si spostino continuamente. Un buon impianto di illuminazione e un sistema di anidride carbonica sono particolarmente utili per offrire a tutte le piante un ambiente adeguato. E' sempre consigliabile, infine, rimuovere le alghe: questi organismi, infatti, entrano in competizione con le piante sottraendo loro le sostanze di cui si nutrono.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO