vipera dal corno

Caratteristiche

La vipera del corno (vipera ammodytes) è un pericolosissimo serpente velenoso appartenente alla famiglia dei viperidi. Deve il suo nome alla presenza di una protuberanza carnosa sulla punta del muso simile a un corno. Si tratta di un ofide di media lunghezza e può raggiungere una dimensione massima di novanta centimetri. Il corpo ha una colorazione variabile dal marrone delle femmine al grigio dei maschi, con decorazioni nere a zig zag o a rombi, che attraversano tutto il corpo. Il corpo è massiccio, con coda corta e testa triangolare ben distinta dal tronco. L’occhio è grande, presenta la pupilla verticale e l’iride giallastra. Essendo un serpente velenoso è dotato di apparato velenifero e zanne cave. La pancia è chiara, per lo più color ocra con macchie scure. E’ la vipera italiana più velenosa e il suo morso può rivelarsi mortale se non vengono prestate subito le cure necessarie.
vipera dal corno

Head Case Designs Serpente Del Latte Pattern Di Serpenti Cover Morbida In Gel Per Huawei P8

Prezzo: in offerta su Amazon a: 6,95€


Habitat naturale

e distribuzione

La vipera dal corno è un serpente velenoso tipico dell’Europa, dove si può trovare in Italia, in Austria, in Romania, in Bulgaria, in Grecia, in tutti i Balcani e nella Turchia occidentale. In Italia vive principalmente nelle regioni del nord-est e in particolare sulle dolomiti e nella zona del Carso friulano. Il suo habitat naturale è costituito da ambienti aridi e sassosi, come costoni rocciosi, terreni ghiaiosi ricchi di arbusti e pietraie. Si spinge fino ai 2500 metri di altitudine.

  • morso vipera Con il termine Vipera si indicano tutti i serpenti velenosi appartenenti alla famiglia dei viperidi. Caratteristiche distintive della specie sono i due canini retrattili, appuntiti e cavi, utilizzati ...
  • marasso La Vipera Berus, meglio conosciuta con il nome di Marasso, è un serpente appartenente alla famiglia delle vipere. Il morso del marasso, in linea generale non è pericoloso per l’uomo, poiché, la quanti...
  • Serpente I serpenti sono rettili squamati, ovvero con la pelle ricoperta di squame cornee, diffusi in quasi tutte le zone del mondo, sia dove il clima è più caldo sia nelle zone più temperate. Quando il clima ...
  • Vipera del corno Le vipere sono dei rettili appartenenti alla famiglia dei Viperidi. Le vipere italiane sono gli unici serpenti velenosi presenti sul territorio nazionale e si dividono in quattro specie distribuite in...

The More I Learn About People The More I Love My serpente persona amanti degli animali domestici divertenti animali a tema Frizione Borsa o Astuccio Misura unica rosso

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,74€


Riproduzione

La stagione degli amori per la vipera dal corno coincide con la primavera e il risveglio dal letargo. Si tratta di una specie ovovivipara, il che significa che la femmina cova le uova nel suo ventre per poi dare alla luce i piccoli già formati. Le femmine si accoppiano ogni due anni tra aprile e maggio. La gestazione dura quattro mesi e i piccoli nascono tra agosto e settembre. Alla nascita misurano circa 15 centimetri sono già dotati di corno e di ghiandole velenifere. L’accoppiamento vero e proprio è preceduto da combattimenti rituali tra i maschi.


vipera dal corno: Abitudini

e alimentazione

La vipera dal corno si nutre principalmente di piccoli mammiferi, roditori, nidiacei e altri rettili. Le prede vengono uccise grazie al potentissimo veleno inoculato con il morso, il più pericoloso di tutte le vipere europee. Una volta uccise le prede vengono ingoiate intere iniziando dalla testa. Si tratta di serpenti schivi e mansueti che difficilmente attaccano per difendersi, ma, tendono a scappare al minimo pericolo. Prima di mordere emette dei forti sibili di avvertimento per cercare di spaventare l’aggressore e come ultima ipotesi morde. Si tratta di una specie crepuscolare attiva nelle ore dopo il tramonto, mentre, durante il giorno riposa distesa al sole per termoregolare la temperatura corporea. Se fa troppo caldo resta rintanata fino al tramonto.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO