Tartaruga di terra

Le tartarughe

La tartaruga di Hermann è ben riconoscibile. Innanzitutto per le dimensioni: un esemplare adulto ha una lunghezza dai 18 ai 25 cm e un peso che va da 700 grammi a più di un kg. Il carapace è ovale e molto bombato di color giallo medio, con evidenti macchie nere. Fino a circa 10 anni di età non raggiunge la definitiva durezza: esporla ad altri animali domestici (cani e gatti, ma anche topi) o maneggiarla con troppa disinvoltura potrebbe causarle danni permanenti.

Il corpo è di solito giallo, ma non sono rare vivaci sfumature aranciate. La testa è allungata e ha un’evidente macchia gialla sotto agli occhi, scuri e molto luminosi.

Il carattere è riservato, non instaura un rapporto privilegiato con il padrone: bisogna accontentarsi di guardarla, godendo del suo approccio rilassato alla vita.

tartarughe di terra

Tartarium 80, teca in vetro per rettili, tartarughe d’acqua e di terra, con 2 rampe

Prezzo: in offerta su Amazon a: 83,9€


Come farle vivere bene? In quale habitat?

tartaruga di terra Gli esemplari giovani possono, per poco, accontentarsi di vivere in un terrario; Il consiglio però è di allestire da subito un area all’esterno adatta a loro, in tutte le stagioni. Innanzitutto lo spazio a disposizione deve essere ampio: non meno di 10 m2. Ricordiamoci poi che le tartarughe sono animali a sangue freddo: è quindi necessario che abbiano sempre a disposizione una posizione soleggiata e una ombreggiata in maniera da poter regolare autonomamente la propria temperatura, spostandosi dove più le aggrada.

Indispensabile poi è l’installazione di un recinto solido e alto, ma soprattutto interrato. Creare una barriera sotterranea (almeno 20 cm al di sotto del livello del terreno) è basilare per evitare l’incursione di predatori e per evitare rocambolesche fughe delle nostre amiche, abili scavatrici.


  • testuggine marginata La testuggine marginata, nota anche come tartaruga sarda, è la più grande tra le testuggini che popolano le regioni del Bacino del Mar Mediterraneo. Si tratta di una grossa tartaruga di terra di cui, ...
  • testuggine greca La tartaruga greca, conosciuta anche come Tartaruga Moresca, è un rettile di terra appartenente alla famiglia delle testuggini. Molto simile nell’aspetto alla Testuggine Hermanni, se ne differenzia pe...
  • Una tartaruga di Mallorca La tartaruga di terra detta anche Tartaruga di Hermann è un rettile dell'ordine delle testuggini. Il suo nome è in onore del naturalista e medico francese Hermann. Alcuni fattori della morfologia dell...

TerraBasic TortoiseCage 120 x 60 x 30

Prezzo: in offerta su Amazon a: 79€


Accessori e terrario per i primi anni

tartarughe di terra Lo spazio all’aperto deve essere dotato di accessori . indispensabile è un piccolo riparo in legno, magari coperto in plastica: la tartaruga lo sfrutterà per combattere il freddo eccessivo durante l’inverno. Mettiamo poi a punto una zona d’ombra con degli ombrelli o una piccola tettoia, specialmente se nella bella stagione non ci sono alberi o arbusti ombreggianti in quell’area. Prepariamo anche una zona con molti sassi, asciutta anche dopo la pioggia, e un abbeveratoio. Per completare l’opera possiamo poi dedicare, a rotazione, una porzione alla coltivazione di piante per l’alimentazione: trifoglio, tarassaco, soncino…

Per i primi 2 anni un terrario all’interno può essere sufficiente: deve essere riscaldato e illuminato da una lampada specifica. Aggiungeremo terra, pietre e un anfratto ideale come riparo.


Accessori e terrario per i primi anni

lattuga per tartaruga di terra Lo spazio all’aperto deve essere dotato di accessori . indispensabile è un piccolo riparo in legno, magari coperto in plastica: la tartaruga lo sfrutterà per combattere il freddo eccessivo durante l’inverno. Mettiamo poi a punto una zona d’ombra con degli ombrelli o una piccola tettoia, specialmente se nella bella stagione non ci sono alberi o arbusti ombreggianti in quell’area. Prepariamo anche una zona con molti sassi, asciutta anche dopo la pioggia, e un abbeveratoio. Per completare l’opera possiamo poi dedicare, a rotazione, una porzione alla coltivazione di piante per l’alimentazione: trifoglio, tarassaco, soncino…

Per i primi 2 anni un terrario all’interno può essere sufficiente: deve essere riscaldato e illuminato da una lampada specifica. Aggiungeremo terra, pietre e un anfratto ideale come riparo.


Alimentazione

alimentazione tartaruga Le tartaruga è erbivora: la sua dieta si basa al 90% su vegetali. Ha bisogno di fibre, vitamine e minerali, mentre sono dannosi i lipidi e le proteine, anche se di origine vegetale. Lasciando libero l’animale in giardino troverà da sé gli alementi essenziali. Se vogliamo fornire noi il cibo, o un’integrazione, distribuiamo trifoglio, cicoria, tarassaco, soncino, foglie di ravanello e di ortica. È molto gradita anche la frutta: via libera a fragole, uva, banane, platano, mela, pesca, albicocca. Tra gli alimenti vietati citiamo il mais, le patate, la lattuga, i piselli, cavoli, cavolfiori e broccoli (e in generale le crucifere).

Le tartarughe necessitano poi di molto calcio: per evitare carenze somministriamo un apposito integratore, facilmente reperibile nei negozi specializzati.


Tartaruga di terra: Salute e adattamento al clima

letargo tartarughe di terra Le tartarughe sono animali sani e longevi, ma possono andare incontro a problemi di salute: derivano da una alimentazione non corretta, da errori nella sua vita in cattività o in relazione al clima e alle temperature cui sono state esposte. Le conseguenze più frequenti sono anoressia e letargia, quando non si adatta ad un nuovo ambiente.

Le carenze alimentari , specialmente di vitamina A, sono collegate a problemi oculari (e gli occhi vanno puliti di frequente); altri errori alimentari invece hanno come conseguenza diarree e fragilità generaleIl freddo di solito non è un problema, se l’adattamento è graduale: la tartaruga andrà incontro ad ibernazione. Sarà sufficiente fornire un posto riparato: si scaverà una buca, riempiendola di foglie, e vi passerà l’interno inverno.



COMMENTI SULL' ARTICOLO