Tartarughe acqua dolce

Conosciamo le tartarughe d'acqua dolce

Rettili appartenenti al genere Trachemys e all'ordine delle testuggini, le tartarughe d'acqua dolce spesso entrano in casa senza che si sia ben consapevoli di cosa questo comporta nel corso degli anni. Se la tartarughina trova un ambiente favorevole, una vaschetta soleggiata, dove nuotare e riposare all'asciutto, e con una buona alimentazione di gamberetti e verdure, facilmente la testuggine vivrà molti anni. Col tempo le sue dimensioni aumenteranno e bisognerà provvedere a fornirle una vasca di dimensione adeguata per permetterle almeno di immergersi e muoversi nell'acqua, anche perché sono animali che mangiano solo in acqua. Fondamentale, però, che abbia sempre la possibilità di uscire all'asciutto e stare al sole. Maschi e femmine diventano identificabili intorno ai 4 - 5 anni di età, quando si distingue il maschio perché dotato di coda più lunga, piastrone più concavo, carapace un po' più appiattito, unghie lunghe e dimensioni più piccole rispetto alla femmina. La maturità sessuale di questi animali si ha verso i tre anni per i maschi e intorno ai cinque anni per le femmine.
Esemplare di piccola tartaruga d'acqua

UEETEK Animali domestici piatto d'alimentazione resina vassoio rettile Vivarium cibo acqua piatto per Turtle Gecko Pet

Prezzo: in offerta su Amazon a: 6,99€
(Risparmi 5,72€)


Alimentazione delle tartarughe d'acqua dolce

Tartaruga d'acqua dolce adulta Le tartarughe sono onnivore e l'alimentazione più indicata per loro è quella costituita da piccoli pezzi di pesce d'acqua dolce, con l'aggiunta di vegetali come radicchio, carote, tarassaco, zucchine, piselli. I gamberetti essiccati in pezzi, che sono venduti come cibo apposito per tartarughe, non sono sufficienti per una corretta alimentazione: sono esoscheletri di gamberetti che non apportano vitamine. L'alimentazione sbagliata è la prima causa di morte delle piccole tartarughe in cattività. E' importante inoltre sapere che se i giovani esemplari vanno alimentati due volte al giorno, da adulte bisogna nutrirle solo ogni due - tre giorni. Molto utile è dare alle tartarughe d'acqua dolce un osso di seppia che, col suo apporto di calcio, contribuisce alla buona crescita del guscio. E' importante soprattutto per le tartarughe in crescita e dopo il letargo, e basta lasciarlo in acqua, a loro disposizione. Le tartarughe mangiano anche croccantini per cani o gatti, ma questo è un cibo da dare saltuariamente, magari per ovviare ad una momentanea mancanza di cibo migliore.

  • tartarughe domestiche Le tartarughe d’acqua sono rettili appartenenti al genere dei Cheloni e al gruppo delle Testudines. Con il termine tartaruga si intendono solitamente le specie acquatiche, mentre quelle di terra vengo...
  • tartaruga marina Le tartarughe marine appartengono alla famiglia delle Chelonioidea e comprendono in totale sette specie di tartarughe adattatesi nei millenni alla vita marina. Nel corso dell’evoluzione della specie h...
  • Caretta Caretta La Caretta Caretta, nota anche come tartaruga marina comune, è una specie caratteristica del bacino del mediterraneo, ed è a forte rischio estinzione. Gli esemplari di questa tartaruga hanno il corpo ...
  • accoppiamento tartarughe marine Nelle tartarughe la fecondazione è interna, con il maschio che introduce il pene nella cloaca della femmina. Il maschio è dotato di due testicoli di forma ovale situati accanto ai reni che hanno il co...

UEETEK Turtle Dock Basking piattaforma galleggiante Turtle Pier con ventose

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,99€
(Risparmi 9,99€)


Carattere e abitudini delle tartarughe

Acquario per tartarughe di medie dimensioni E' sbagliato pensare che la tartaruga sia un animale incapace di apprendere o di interagire con l'uomo. Una tartaruga che dispone della sua vasca piena d'acqua, ma è lasciata libera di girare in giardino o terrazzo, è capace di far capire che ha fame, riconosce le persone e gli ambienti, sceglie dove dormire e insiste per avere il suo posto, anche con una certa testardaggine. Se ha deciso di dormire in un determinato posto, per giorni e giorni cercherà ogni sera di raggiungerlo. In natura le tartarughe sono sempre pronte a mangiare quando c'è cibo, ma in cattività questo non va bene. Oltre a variare l'alimentazione, non bisogna lasciarsi ingannare dalle sue continue richieste e il cibo va somministrato a giorni alterni o anche più a lungo. Se rifiuta le verdure, che le sono utili per l'apporto vitaminico, si può provare a strofinarle su un cibo che le piace molto, come il pesce, per convincerla a mangiarle, oppure proporle, da sole, dopo un paio di giorni di digiuno. L'acqua deve essere mantenuta pulita, soprattutto dopo i pasti, per evitare fastidiose infezioni.


Tartarughe acqua dolce: Consigli e curiosità sulle tartarughe d'acqua dolce

Primo piano di tartaruga In inverno le tartarughe d'acqua dolce vanno in letargo, ma solo se la temperatura scende al di sotto dei 10°. Non è bene che le tartarughe non riescano a fare un letargo completo a causa delle temperature troppo alte: se la cosa si ripete per più anni consecutivi possono riportare danni al metabolismo. Se la tartaruga vive in un laghetto all'esterno, questo deve essere profondo almeno 50 cm e il rettile vi potrà trascorrere l'inverno. Altrimenti bisognerà provvedere a sistemare la tartaruga in una vasca con circa 20 cm d'acqua, e tenerla in un locale non riscaldato. Verso la metà di febbraio la bestiola comincerà a svegliarsi e riprenderà a mangiare solo un paio di settimane dopo. Molto importante ricordare che le tartarughe d'acqua dolce non hanno il senso del vuoto e si lanciano senza pensare, credendo di tuffarsi in acqua; bisogna quindi evitare che possano cadere da scale, balconi o altri luoghi alti.Per molti versi affascinanti, le tartarughe d'acqua richiedono un po' d'impegno, ma sono comunque un'interessante compagnia.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO