Pappagallo parrocchetto

Caratteristiche principali del pappagallo parrocchetto

Il pappagallo parrocchetto può raggiungere la ragguardevole età dei trentacinque anni e gli esemplari in media sono lunghi 45 centimetri, compresa la coda. In natura vive nei boschi oppure nelle zone attigue ai campi coltivati. Presenta un piumaggio molto liscio che può assumere diverse colorazioni in base alla varietà anche se la livrea ancestrale è quella verde. Il dimorfismo sessuale è abbastanza evidente e talvolta si manifesta con la presenza di un collarino scuro che cinge la gola dei maschi. I pulcini iniziano a mettere le penne da adulti verso i diciotto mesi mentre il piumaggio definitivo viene completato al compimento dei due anni. I parrocchetti si riproducono dopo i tre anni ma già a diciotto mesi la lor maturazione sessuale è completa.
Esemplare di pappagallo parrocchetto

LA VIE Imbracatura e Guinzaglio Regolabili Anti-Morso Morbido per Pappagalli Pettorina e Guinzaglio per Pappagalli Inseparabili Pappagalli Cenerini Parrocchetto Cockatiels Conure 120CM Colore Casuale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 5,3€


Il carattere dei parrocchetti

Pappagallo parrocchetto Il pappagallo parrocchetto non si lega solamente a una persona ma all'interno di una famiglia si troverà a suo agio con quasi tutti i suoi membri. E' un animale particolarmente socievole ma se laicato libero entro le quattro pareti domestiche può causare qualche problema. Infatti adora rosicchiare tutto quello che gli capita a portata di mano e in breve tempo può distruggere un divano oppure un mobile più o meno pregiato.Si arrampicano aiutandosi con il becco e le zampe ed è utile procurarsi bastoni di legno assai robusti da sistemare in verticale per evitare che si aggrappino a suppellettili rovinando l'arredamento.I parrocchetti sono rumorosi e fanno rumore dall'alba al tramonto. Per tale ragione è meglio evitare di tenerli in appartamento.

  • coppia cocorite La cocorita, detto anche pappagallino ondulato, è un uccello tropicale appartenente alla famiglia dei Psittacidae. Si tratta di pappagallini di piccole dimensioni che misurano circa diciotto centimetr...
  • coppia agapornis Quando si parla di pappagallini ci si riferisce principalmente a due specie particolari: i pappagallini ondulati e i pappagallini inseparabili. Si tratta di pappagallini appartenenti alla famiglia dei...
  • Calopsitte maschio La calopsitta è un pappagallino della famiglia dei Cacatuidi appartenente al genere Nymphicus. Si tratta di un pappagallo dalle dimensioni relativamente ridotte poiché arriva a misurare al massimo tre...
  • pappagallino inseparabile Gli inseparabili sono pappagallini domestici della famiglia degli Psittaciformes appartenenti al genere Agapornis, che in greco significa ‘uccelli che si amano’. Il loro nome deriva dal fatto che si ...

Bite Peluche, Uccello, Pappagallo macao animale africano grigio Parrocchetto dal collare di pappagalli Cockatiels Conure ARA Lovebird-Peluche da appendere

Prezzo: in offerta su Amazon a: 3,88€
(Risparmi 1,11€)


Alimentazione

Tre esemplari di parrocchetto L'alimentazione più adeguata deve essere composta da un 70% di estrusi ovvero cibi appositamente formulati che assicurano il giusto apporto di nutrienti per la loro salute. Fornendogli questo tipo di cibo, è provato che la loro vita si allunghi considerevolmente e inoltre sono meno soggetti alle malattie. L'altro 30% può essere costituito da frutta fresca come mele e arance ma anche verdure quali le carote, il tarassaco, cetrioli e zucchine. Date loro qualche pomodoro in estate perché contiene sostanze preziose per il loro sviluppo. Durante la stagione della riproduzione, fornite ai vostri volatili pastoncini a base di uovo e l'immancabile osso di seppia. Ricordatevi di non fagli mai mancare l'aqua fresca da cambiare ogni giorno per evitare il prolificare eccessivo dei batteri.


Pappagallo parrocchetto: Regole pratiche per allevare i parrocchetti

Un parrocchetto visto a distanza ravvicinata I parrocchetti iniziano ad essere riproduttivi a partire dal terzo anno di vita. Il periodo della riproduzione inizia con i primi tepori primaverili e le danze che il maschio esegue sono fra le più belle in assoluto che possano essere ammirate in natura. Il parrocchetto adopera una serie di messaggi codificati da inviare alla femmina mediante un linguaggio del corpo complesso e affascinante. La cova dura dai ventuno ai ventiquattro giorni al massimo e solo la femmina si prende cura delle uova. Se volete far covare i vostri pappagallini, assicuratevi che la gabbia sia molto capiente perché le femmine sono particoalrmente aggressive con i loro compagni durante questa delicata fase. I piccoli vengono alimentati da tutti e due i genitori per circa 40 giorni dopodiché sono in grado di lasciare il nido.



COMMENTI SULL' ARTICOLO