leishmaniosi cura

La leishmaniosi

La leishmaniosi è una delle zoonosi più pericolose, sia per l’animale che per l’uomo. La possibilità che tale malattia sia trasmessa all’uomo non è, comunque, estremamente alta, in quanto per la trasmissione della stessa risulta necessario un contatto particolare con l’animale, come quello derivante da un morso o da una ferita provocata dall’animale stesso. La leishmaniosi deriva dalla presenza di un parassito (protozoo), il cui nome scientifico è Leishmania infantum. Il parassita va a colpire l’animale o l’uomo attraverso l’attività di un veicolo, solitamente una zanzara o altri simili piccoli insetti. Tali insetti veicoli, infatti, attraverso un contatto diretto con l’animale o con l’uomo, riescono a trasferire nel soggetto colpito il parassito di cui sopra, provocando l’insorgere di un simile male.
cura malattia

Cani e Gatti pipette 10 kg. 3 pipette dewormers 100% naturali parasitti pulci e zecche speciale Leishmaniosi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,48€


Sintomi della leishmaniosi

cura malattie Solitamente la leishmaniosi rimane silente per diverso tempo, anche, infatti, per alcuni mesi, in quanto il ciclo vitale del parassita si dimostra essere particolarmente lungo. Proprio a causa di questa particolarità, non sempre risulta semplice verificare la presenza dei primi sintomi della malattia, i quali potrebbero apparire blandi e rari, tali, quindi, da non permettere al soggetto colpito, o al suo padrone, di allarmarsi. Solitamente, comunque, nel momento in cui la malattia inizia a manifestare la sua presenza si avverte e si osserva un generale indebolimento dell’animale o dell’uomo colpito. Questo indebolimento può, in moltissime ipotesi, risultare rapido e di difficile soluzione; per questo motivo, infatti, è necessario cercare di intervenire nel minor tempo possibile. È importante, quindi, soprattutto se si è in possesso di animale che trascorrono molto tempo all’aria aperta, informarsi su quelli che sono i sintomi tipici di questa terribile malattia, in modo tale da poterli riconoscere con facilità al fine di un intervento repentino. I sintomi che solitamente accompagnano la leishmaniosi sono dermatiti più o meno estese, che possono provocare prurito, perdita di pelo, comparsa di forfora e conseguenti lesioni causate, appunto, dal fastidio che da questi sintomi derivano. La leishmaniosi, inoltre, mira a colpire le orecchie che possono gonfiarsi o ispessirsi o addirittura presentare lesioni più o meno estese. L’animale potrebbe presentare, inoltre, un cambiamento vistoso della qualità del pelo e delle unghie, le quali potrebbero diventare più spesse e gialle. Possono, inoltre, presentarsi indebolimento fisico, con dolori muscolari o simili, problemi renali, episodi frequenti di vomito e diarrea con conseguente dimagrimento eccessivo dell’animale colpito da un simile problema. Come si può facilmente capire, i sintomi della leishmaniosi vanno molto spesso a coincidere con i principali sintomi di molti altri comuni problemi dei nostri amici a quattro zampe. Proprio per questo motivo, quindi, risulta necessario sottoporre l’animale, nel caso di comparsa dei sintomi, ad un’accurata visita veterinaria, dalla quale si potrà eventualmente evincere l’effettività presenza del parassita.

  • leishmaniosi La Leishmaniosi è una grave patologia cronica canina che ha origine dal un protozoo detto Leishmania, un pericolosissimo microorganismo parassitario. La Leishmaniosi, in particolare, viene causata dal...
  • filaria La Filaria è una patologia parassitaria che viene trasmessa agli animali domestici tramite la puntura di particolari zanzare appartenenti alla famiglia dei Culicidae (Culex, Anopheles e Aedes) che fan...
  • sintomi leishmaniosi La leishmaniosi è una malattia virale, trasmessa da un parassita, che può colpire il cane e che si manifesta con sintomi che diventano evidenti solo quando giunge ad una fase avanzata. Non è facile, d...
  • vaccino La leishmaniosi è una malattia provocata da protozoi; in ambito europeo, il principale veicolo di tale patologia è il pappatacio, che colpisce soprattutto nei mesi estivi e nelle ore serali. Si manife...

FRONTLINE TRI-ACT KG. 5-10 (3P) Confezione da 1PZ

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,9€


leishmaniosi cura: Prevenzione e cura della leishmaniosi

La leishmaniosi è una malattia che viene curata con alcune difficoltà. Per questo motivo, nei Paesi in cui il tasso di contagio è più elevato, viene proposta una vera e propria campagna di sensibilizzazione per stimolare alla prevenzione di questa fastidiosa malattia. La prevenzione della leishmaniosi, infatti, non prevede attività particolarmente complesse; viene, infatti, assolutamente consigliato di utilizzare, per i nostri amici a quattro zampe, i comuni anti repellenti ed antiparassitari, prodotti che possono essere facilmente acquistati in qualsiasi negozio di prodotti per animali; attraverso l’uso di questi prodotti, infatti, si allontaneranno zanzare ed altri simili insetti. Inoltre si consiglia di utilizzare, durante i mesi estivi, delle zanzariere per la propria abitazione e di fare in modo che l’animale non venga lasciato all’aria aperta di notte, in modo tale da diminuire significativamente il rischio di un contatto con il vettore del parassita. Esiste, inoltre, un nuovo vaccino contro la leishmaniosi, ancora parzialmente in fase di sperimentazione. Nonostante il suo utilizzo sia ad oggi accertato, molti sono i dubbi che lo circondano. Nel caso in cui l’animale venga ad essere colpito da questo male, però, sarà molto difficile curarlo definitivamente, in quanto il parassita riesce a resistere quasi sempre alle cure farmacologiche ad oggi in commercio. I farmaci, infatti, possono andare a diminuire l’incidenza dei sintomi, provocando un miglioramento nelle condizioni di salute del nostro amico a quattro zampe, ma difficilmente riescono a sconfiggere definitivamente il virus stesso. I farmaci ad oggi più utilizzati sono il Glucantime, un farmaco che può essere somministrato esclusivamente da un veterinario e che può andare ad indebolire ulteriormente la salute dell’animale, e il Milteforan, farmaco da assumere per via orale. Questi farmaci vengono poi solitamente associati all’Allopurinolo, un farmaco utilizzato per la cura dell’uomo, anch’esso da assumere per via orale.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO