tumore cane

Tumori più comuni

I cani, come gli essere umani, sono soggetti ad ammalarsi di tumore. I tumori sono delle malattie degenerative causate dalla crescita incontrollata di un gruppo di cellule, dette “tumorali”, che colpiscono i tessuti e gli organi interni causandone la degenerazione e portando – nei casi estremi – alla morte. Se non vengono curati in tempo, i tumori possono estendersi anche a più organi e tessuti, secondo un fenomeno detto ‘metastasi’. Quando si formano le metastasi, significa che la malattia è giunta al suo stadio finale. Le forme tumorali più comuni nei cani sono: il carcinoma alla mammella, le neoplasie testicolari, i sarcomi dei tessuti molli e il mastocitoma. Recenti indagini hanno evidenziato negli ultimi anni un aumento dell’incidenza dei tumori negli animali domestici e in particolare nei cani. Un aumento che può essere dovuto a vari fattori, quasi sempre legati a cause molto simili a quelle riscontrate nel caso degli esseri umani. Gli studi e le ricerche, inoltre, hanno consentito alla scienza veterinaria di fare molti passi avanti nella diagnosi di queste malattie e da qui, l’aumento dei casi registrati e accertati. Scoprire e curare in tempo un tumore può garantire la guarigione o comunque la sopravvivenza dell'animale.
tumore cane

Sostegno avanzato per la digestione e il sistema immunitario dei Cani E Dei Gatti – maxxidigest più – probiotiques e prébiotiques per animali – Polvere 375 g

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,87€
(Risparmi 20€)


Cause tumori

Le cause dei tumori nei cani possono essere varie e ad oggi non esistono certezze a riguardo, ad eccezione dei tumori più diffusi e quindi maggiormente studiati. Ciò che è noto ad esempio è che le femmine non sterilizzate in giovane età sono più soggette a sviluppare neoplasie mammarie o che alcuni erbicidi possono causare carcinomi alla vescica. I cani a pelo chiaro sono più soggetti a sviluppare carcinomi alla pelle causati dalle radiazioni solari, mentre, l’inquinamento e il fumo passivo favoriscono tumori alle tonsille. Ci sono poi alcuni fattori predisponenti, con determinante razze più esposte rispetto ad altre allo sviluppo di particolari tumori. I cani di razze grandi, ad esempio, sviluppano più facilmente l’osteosarcoma, un particolare tipo di tumore che colpisce gli arti. Il pastore tedesco, invece, è soggetto a contrarre il tumore alla milza, mentre i boxer e i labrador sono spesso vittime del mastocitoma. Le cause possono essere varie e non tutte completamente note, quindi, è fondamentale fare attenzione al comportamento del cane per accorgersi in tempo dell’insorgenza di un’eventuale malattia.

  • Assicurare una buona igiene al proprio cane ha tre obiettivi principali: il primo è proteggere le persone, innanzitutto i bambini e gli adulti della famiglia, dalle malattie che il cane potrebbe trasm...
  • cane 1 Tutti gli organismi viventi che si trovano in un certo ambiente sono esposti alle innumerevoli influenze di tipo fisico, chimico e biologico che l’ambiente stesso esercita su di loro. Per questo moti...
  • pulce Con dermatite s'intende un'infiammazione dell'epidermide che da luogo a macchie, arrossamento, eczemi, prurito, forfora, alopecia, ulcere e pustole. Ha diverse cause scatenanti fra cui le più comuni s...
  • Circolo della filariosi cardiopolmonare nel cane La filariosi cardiopolmonare nel cane, se non presa in tempo può causare dei danni irreparabili a livello del cuore e dei polmoni. Essa viene anche chiamata filaria o filariosi, è causata da un parass...

Immunità K9 Inoltre w / Transfer Factor - Cani Oltre 70 Lbs

Prezzo: in offerta su Amazon a: 65€


Sintomi tumori

tumori cani I sintomi dei tumori nei cani possono essere vari e differiscono in base al tipo di tumore, alla sua localizzazione e allo stadio di avanzamento della malattia. Siccome nella cura dei tumori la diagnosi precoce è fondamentale, è possibile riconoscere le prime avvisaglie della malattia da alcuni campanelli d’allarme. In generale i sintomi tipici del tumore nel cane sono: la presenza di masse e protuberanze localizzate in determinate parti del corpo che tendono a crescere molto velocemente; la presenza di masse pigmentate sulla pelle; difficoltà nella cicatrizzazione delle ferite; problemi a deglutire, scarso appetito e dimagrimento eccessivo; frequenti episodi di vomito; tosse, fiato grosso e problemi respiratori; presenza di sangue nelle urine e problemi nella minzione; zoppia persistente; stanchezza e sonnolenza; problemi di defecazione. Quello appena fatto è solo un elenco di sintomi generici che possono comparire a seconda del tipo di tumore sviluppato e alla sua localizzazione. I tumori si manifesteranno con sintomi diversi a seconda se sono localizzati nelle ossa, nell’intestino, nella pelle ecc.


tumore cane: Diagnosi e cura tumori

Non esistono cure efficaci contro i tumori nei cani e proprio come accade per l’uomo, una diagnosi precoce rappresenta l’unico modo per riuscire a garantire all’animale qualche possibilità di guarigione. E’ importante quando si accarezza il cane fare attenzione alla presenza di noduli o masse dure sottocutanee, spesso spie di un tumore, soprattutto se tendono a crescere ed aumentare nel giro di pochi giorni. Controllare anche che non ci siano macchie di sangue nella ciotola dell’acqua che potrebbero essere dovute alla presenza di sangue nella saliva causata da masse tumorali presenti nella cavità orale. Se il cane zoppica con insistenza, non bisogna sottovalutare il problema pensando che si tratti semplicemente di un trauma. In tutti questi casi è meglio portare subito il cane dal veterinario per assicurarsi che non si tratti di un tumore, specie se si il cane appartiene ad una razza predisposta a contrarre particolari tipi di tumore. Non sempre, però, è possibile cogliere in tempo i sintomi di un tumore poiché, in alcuni casi, essi diventano evidenti solo quando, ormai, il tumore ha già raggiunto uno stadio di sviluppo preoccupante. In questi casi, quando il tumore si è sviluppato è necessario ricorrere alla terapia medica. La terapia per la cura del tumore nel cane è simile a quella utilizzata per l’uomo e si basa sull’utilizzo della chemioterapia. Gli effetti collaterali sono spesso molto gravi, ma, nella maggior parte dei casi contribuiscono sensibilmente al miglioramento della qualità della vita dell’animale malato.



COMMENTI SULL' ARTICOLO