allergia ai cani

Cause dell’allergie ai cani

L’allergia al cane deriva dalle ghiandole salivari e sebacee dell’animale stesso, che tendono a depositarsi ed accumularsi sul manto del nostro amico a quattro zampe, provocando la fastidiosa reazione allergica, qualora si entri in contatto con lo stesso. Gli elementi che possono provocare l’allergia nei confronti del cane sono riscontrabili principalmente nella pelle morta, nella forfora e nel pelo del cane, ma talvolta tali allergeni possono essere ritrovati anche nella saliva e nelle feci od urina del nostro amico a quattro zampe. Proprio per la particolare collocazione di queste sostanze, risulta estremamente facile entrare in contatto con le stesso, circostanza che rende l’allergia stessa piuttosto fastidiosa. Gli allergeni del cane prendono il nome di Can f1 e Can f2. Questi allergeni possono facilmente portare, nel soggetto suscettibile di allergia, ad orticaria, asma, dolori muscolari, dolori alla testa ed edema.
allergia cani

Salute gastrointestinale per il tuo animale, indicata per colon irritabile, vermi intestinali, parassiti nei cani, alternativa naturale ai farmaci per le malattie dei cani, aloe vera per cani e gatti DAONLY (Sapore di pollo, 90)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,95€
(Risparmi 3€)


Cosa fare in caso di allergia ai cani

Se si verifica la presenza di un’allergia più o meno grave al pelo del nostro amico a quattro zampe, sarà necessario provvedere all’attuazione di alcune misure che potranno permetterci di migliorare la convivenza con l’animale stesso. Innanzitutto, si consiglia di fare in modo che l’animale non venga in contatto con la camera da letto del soggetto allergico e con oggetti, comunemente utilizzati, che potrebbero catturare peli o resti di pelle morta, come sedie, divani, tappeti, tende ecc. . Si consiglia, inoltre, di cercare di tenere il più pulito possibile l’ambiente in cui l’animale vive abitualmente e di procedere anche con maggiore frequenza alla pulizia dello stesso animale. risulta utile, inoltre, spazzolare il nostro amico a quattro zampe più volte alla settimana, in modo tale da eliminare la maggioranza dei peli che potrebbero cadere e diffondersi nell’ambiente. Esistono, inoltre, in commercio, anche degli specifici medicinali, facilmente reperibili, che possono essere assunti per diminuire le conseguenze negative del contatto frequente con il pelo dell’animale in caso di allergia. Si tratta, ovviamente, di medicinali non aggressivi, che possono essere assunti facilmente dietro prescrizione medica.

  • micetti assieme Con il termine allergia, coniato da C. von Pirquet agli inizi del secolo, si intende un’alterata reattività immunitaria specifica dell’organismo verso sostanze estranee (allergeni), innocue per sogge...
  • allergia cane Aria di primavera: le giornate si allungano, il sole splende, la natura si risveglia… e con essa anche le nostre allergie. A turbare il quadretto primaverile, infatti, spesso fanno capolino fastidiosi...
  • foto cibo cani Da secoli vicini all'uomo, cani e gatti ci accompagnano con la loro simpatia e il loro affetto; le nostre nonne sfamavano i loro animali domestici con quello che avanzava in tavola, i veterinari ci in...
  • foto cibo cane Gli animali progenitori dei cani erano carnivori, come sono tutt'ora animali come i lupi; la millenaria vicinanza con l'uomo, e con i suoi usi alimentari, ha nel tmepo modificato la dieta del cane, ta...

Severin My 7118 Aspirapolvere Multiciclonico, Senza Sacco, Blu Scuro

Prezzo: in offerta su Amazon a: 184,99€
(Risparmi 94,91€)



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO