dressage

Il Dressage

Il dressage rappresenta una disciplina molto importante nell’ambito dell’equitazione. Il suo nome deriva dal francese addestramento e vuole indicare che il rapporto che dovrà nascere tra il cavaliere ed il cavallo, affinché tale disciplina possa essere svolta nel miglior modo possibile, dovrà essere assolutamente sincero e armonioso; questo obiettivo potrà essere raggiunto soltanto nel momento in cui il cavaliere riesce perfettamente a coordinarsi con la natura del suo cavallo. Tale disciplina, infatti, si occupa di associare perfettamente quelle che sono le capacità naturali dell’uomo e dell’animale, in modo tale da poter ottenere il massimo risultato. Il dressage viene insegnato in moltissime scuole di equitazione e frequenti sono anche le gare organizzate, che prendono il nome di gara di addestramento. L’origine di tale disciplina è piuttosto antica: l’arte del dressage, infatti, veniva insegnata ai cavalieri durante le guerre in quanto l’abilità fisica e motoria dell’animale poteva il più delle volte salvare il cavaliere da morti cruente. Quest’arte si diffuse inizialmente in Spagna, a differenza di quanto potrebbe apparire dal nome della suddetta disciplina; ricordiamo, inoltre, che moltissimi elementi del dressage del passato vengono ancora oggi mantenuti. Lo svolgimento di tale disciplina avviene attraverso la realizzazione da parte dei due soggetti di movimenti geometri denominati arie. L’obiettivo è quello di percorrere il campo, solitamente di forma rettangolare e della misura di 20 metri per 40, senza effettuare errori di sorta. Sono, inoltre, previste regole specifiche per la preparazione del campo in cui verrà svolta la gara di dressage: su ogni lato bisogna disporre delle lettere che suddividano il lato di 20 metri in due metà da 10 metri ciascuna; i lati lunghi del campo, ossia quelli da 40 metri, saranno divisi in due zone di venti metri e queste saranno poi ulteriormente divise tramite l’utilizzo di lettere differenti. Ovviamente, è possibile utilizzare anche un campo di dimensioni maggiori, che sarà, ovviamente, diviso in un numero maggiore di aree. È importante, inoltre, che il campo sia suddiviso perfettamente per evitare che una divisione errata vada ad incidere negativamente sugli esercizi di dressage.
dressage

Lemieux Pro Sport lavoro da dressage saddle Pad, unisex, Pro Sport Dressage Work, Red, L

Prezzo: in offerta su Amazon a: 35,96€


Categorie dressage

dressage Nel dressage esistono differenti categorie che vengono distinte attraverso l’uso delle lettere del nostro alfabeto. Abbiamo, infatti, la categoria E, ossia quella elementare, la categoria F, ossia la categoria facile, la categoria M, ossia la categoria media, la categoria D, ossia la categoria difficile, denominata anche Grand Prix. Esiste, inoltre, un ulteriore livello, ossia quello del Grand Prix Special, che viene anche eseguito durante le Olimpiadi. La possibilità di partecipare a gare di tale categoria di dressage implica l’esistenza, tra il cavallo ed il padrone, di una conoscenza profondissima, e di una capacità irreprensibile nel compiere anche i movimenti più difficili e tediosi. Ogni categoria, inoltre, presenta anche delle sottocategorie, queste ultime identificabili attraverso l’suo dei numeri: per passare da una categoria all’altra, quindi, sarà necessario superare le difficoltà previste da tutte le sottocategorie della categoria di partenza. Nelle diverse gare di dressage, sono solitamente presenti tre giudici che dovranno esprimere un giudizio sull’esercizio compiuto, giudizio che prevede una votazione variabile dall’uno al dieci; la valutazione dovrà riguardare non soltanto l’esecuzione dell’esercizio in generale, ma anche aspetti più specifici, come l’abbigliamento, il portamento ecc. Qualora l’esito sia positivo, cavallo e cavaliere potrebbero anche essere trasferiti ad una categoria di dressage superiore. Solitamente, inoltre, i giudici esprimono anche un giudizio piuttosto dettagliato sulla performance di cavallo e cavaliere, in modo tale che il cavaliere possa cogliere facilmente quelli che sono i suoi punti di forza e quelli che sono, invece, gli elementi da modificare. Il voto finale viene deciso attraverso una serie di calcoli complessi che hanno inizio con la mera somma dei voti dei giudici di gara.

  • cavallo in libertà Il cavallo è un mammifero ungulato appartenente alla famiglia Equidae. Reperti archeologici rilevati durante vari scavi, hanno permesso di datare orientativamente la presenza del cavallo sulla Terra g...
  • Stallone Morello Il cavallo arabo è una delle razze equine più antiche del mondo. Originario dell'Arabia Saudita, questo animale fa la sua comparsa intorno al 3000 AC, anche se la sua storia è avvolta nella leggenda ...
  • Cavallo Frisone Il cavallo frisone è una razza equina originaria della Frisia, una regione dell'Olanda del nord. Proprio qui, infatti, sono stati ritrovati numerosi resti appartenenti a questa razza e che sono databi...
  • Cavalli Charolais Il cavallo Charolais è stato da sempre un animale utilizzato nel campo agricolo e del lavoro pesante soprattutto grazie alla sua massiccia costituzione, il che lo rendeva un cavallo forte, robusto e i...

Dressage Definition T-Shirt Girls Bianco Certified Freak-L

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,95€




COMMENTI SULL' ARTICOLO