ferratura cavallo

Ferratura

La ferratura del cavallo consiste in una pratica considerata oggi necessaria per garantire la migliore riuscita possibile dell’addestramento e della cavalcata con il nostro cavallo. La ferratura del cavallo, infatti, si considera necessaria sin da quando i cavalli furono utilizzati per la prima volta per lo svolgimento di attività lavorative al fianco dell’uomo: in passato, infatti, la ferratura del cavallo avveniva “allo stato brado”, in maniera natura, in quanto l’animale, vivendo in libertà e svolgendo autonoma attività fisica, riusciva a contrastare l’usura delle zampe e delle unghie. A causa della minore libertà di questi animali nel movimento, quindi, la ferratura del cavallo risulta oggi assolutamente necessario, per evitare che lo stesso possa avere anche fastidi e problemi fisici. La ferratura del cavallo, quindi, viene effettuata sul piede e sullo zoccolo dell’animale; essa deve, ovviamente, essere effettuata da un soggetto esperto, ossia il maniscalco, il quale dovrà scegliere il ferro migliore e più adatto. La ferratura del cavallo deve, inoltre, essere effettuata solitamente una volta al mese, in considerazione del fatto che l’unghia di questo animale cresce di mezzo centimetro al mese.
ferratura

PFIFF 005102-70-1 - Set attrezzi per ferratura, colore: Argento

Prezzo: in offerta su Amazon a: 87,99€
(Risparmi 10,51€)


ferratura cavallo: Metodi

La ferratura può essere effettuata utilizzando due tecniche differenti: la prima viene comunemente denominata ferratura a freddo. In entrambe le ferrature, il ferro deve essere preventivamente lavorato dal maniscalco con mazza ed incudine, per far sì che esso abbia la giusta dimensione. La ferratura a freddo viene effettuata dal maniscalco in primo luogo attraverso il pareggio dell’unghia dell’animale: solo in questo modo, infatti, si potrà essere sicuri del fatto che il ferro aderisca perfettamente al piede dell’animale. In un secondo momento si ha l’applicazione del ferro, che avviene senza l’utilizzo di fonti di calore. Nella ferratura a caldo, invece, il maniscalco procede in un primo momento al pareggio delle unghie dell’animale e, in un secondo momento, pone il ferro arroventato sullo zoccolo dell’animale. Ovviamente, l’utilizzo di un ferro rovente garantisce al maniscalco una maggiore aderenza del ferro allo zoccolo e, soprattutto una maggiore linearità dello stesso; d’altro canto, però, questa tecnica può risultare chiaramente più dolorosa per l’animale.

  • cavallo in libertà Il cavallo è un mammifero ungulato appartenente alla famiglia Equidae. Reperti archeologici rilevati durante vari scavi, hanno permesso di datare orientativamente la presenza del cavallo sulla Terra g...
  • Pony Connemara Il cavallo Connemara è originario dell'omonima regione occidentale dell'Irlanda, nato libero e selvaggio, fin dai tempi più antichi ha dominato questa regione impervia e rustica, caratterizzata dalla ...
  • Criollo nella Pampas I cavalli di razza Criolla sono una tipologia equina relativamente giovane. Infatti la formazione di questa nuova razza si fa risalire al periodo delle conquiste spagnole nel Nuovo Mondo, per la preci...
  • Fjord nella neve La razza equina Fjord è una delle rarissime tipologie cavalline, che ha mantenuto praticamente intatta la propria identità di cavallo primitivo. Originario nella zona dell'attuale Norvegia, il Fjord è...

Ferro di cavallo portafortuna

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,99€



COMMENTI SULL' ARTICOLO