Gabbia cincillà

Caratteristiche

Se si decide di tenere un cincillà in casa occorre come prima cosa allestire una gabbia in cui ospitarlo e dove possa essere al riparo da pericoli e rischi. In generale la gabbia deve essere grande abbastanza da contenere comodamente l’animale. Le misure standard sono 180 centimetri di lunghezza, 180 di altezza e 90 di larghezza, ma, queste misure variano a seconda del numero di animali da ospitare e dalla loro grandezza. Le gabbie per cincillà dovrebbero svilupparsi soprattutto in altezza, poiché, questi animaletti amano muoversi, saltellare e arrampicarsi. In generale non si dovrebbe mai scegliere una gabbia di meno di un metro di altezza poiché impedirebbe eccessivamente i movimenti dell’animale. Completamente inadatte le gabbie per criceti, cavie e conigli. Anche la scelta del materiale con cui sono costruite è molto importante. Sono sconsigliate le gabbie di legno, di plastica e le teche di vetro in quanto oltre ad essere difficili da pulire non garantiscono la giusta ventilazione all’animale. La plastica e il legno, inoltre, potrebbero essere facilmente rosicchiati dal cincillà con gravi rischi per la sua salute. Il materiale più indicato per la costruzione delle gabbie per cincillà resta il metallo non smaltato e atossico, facile da pulire e a prova di denti e di fuga.
gabbia cincilla


Accessori

http://farm6.staticflickr.com/5287/5321518599_ca0e701b78_m.jpg All’interno della gabbia bisogna prevedere una serie di accessori fondamentali per la sopravvivenza del cincillà. In particolare le gabbie per cincillà, sviluppandosi in altezza, devono possedere dei ripiani per consentire all’animale di arrampicarsi da un piano all’altro. In questo modo i cincillà non solo si mantengono in esercizio, ma tendono a suddividere gli spazi a loro disposizione. Si osserverà quindi il cincillà scendere ai piani bassi della gabbia esclusivamente quando ha bisogno di fare i propri bisogni e restare ai piani alti per il resto del suo tempo. I ripiani vengono venduti insieme alle gabbie o singolarmente. E’ consigliabile evitare ripiani a griglia che a lungo andare possono ferire le zampette dell’animale. I ripiani poi non devono essere posti a troppa distanza gli uni dagli altri poiché i cincillà non hanno il senso del vuoto e potrebbero precipitare e farsi male. Anche in questo caso si sconsigliano i ripiani in plastica o in legno. All’interno della gabbia bisogna poi prevedere anche una scodella per il cibo e un beverino per l’acqua fresca che devono essere sospesi per evitare che i cincillà li rovescino. Non possono mancare i giochi per cincillà e una vaschetta per il bagno di sabbia. Sul ripiano superiore si deve anche allestire un nido, dove il cincillà possa rifugiarsi e dove di solito trascorre la notte. La gabbia e tutti gli accessori presenti al suo interno devono essere lavati e disinfettati almeno una volta a settimane per evitare problemi di carattere igienico sanitario o l’insorgenza di malattie.

  • cincillà Con il termine cincillà si intende un genere di roditori originari del Sud America e in particolare delle Ande dalla pelliccia molto pregiata Appartengono al sottordine degli Istricomorfi come le cav...
  • cincillà in gabbia Un tempo cacciati esclusivamente per la loro pelliccia pregiata, oggi i cincillà sono diventati animali domestici a tutti gli effetti grazie alla loro indole estremamente docile e per il pelo che è qu...
  • Cincillà intento a mangiare. La salute e il benessere del vostro cincillà dipende indissolubilmente dalla sua corretta alimentazione. I cincillà sono erbivori: in natura essi si nutrono prevalentemente di semi, radici, frutti, ba...


Disposizione

La gabbia deve essere collocata nel luogo più tranquillo della casa, lontano da televisori, lavatrice, forni ed elettrodomestici rumorosi che potrebbero infastidire e stressare l’animale. La gabbia deve essere posta in un posto ventilato, ma, lontano da correnti d’aria. Sconsigliate la cucina e il bagno, la prima per i rumori e per i vapori e i fumi che possono essere nocivi per l’animale e il secondo per l’eccessivo tasso di umidità. Va evitata anche l’esposizione diretta ai raggi del sole poichè il caldo eccessivo potrebbe finire con l’ucciderli essendo i cincillà abituati a vivere a temperature anche rigide. La temperatura all’interno della gabbia, infatti, dovrebbe oscillare sempre tra i 17 e i 21 gradi con un tasso di umidità sempre inferiore al 50%. Vanno assolutamente evitati scantinati, garage e cantine. Bisogna fare anche attenzione a non posizionare la gabbia vicino a cavi e prese elettriche o piante d’appartamento, poichè il cincillà potrebbe rosicchiarli da dentro la gabbia e morire. La disposizione della gabbia è fondamentale per la salute dei cincillà che sono animali molto delicati e molto sensibili ai fattori di stress.


Gabbia cincillà: Costi

In commercio esistono diversi tipi di gabbie per cincillà e il loro costo varia da un minimo di 110 ad un massimo di 300 euro. Il costo di una gabbia per cincillà, infatti, dipende da diversi fattori, in primis dalla grandezza e dal materiale con cui è realizzata. Le gabbie in metallo hanno un costo maggiore rispetto a quelle in plastica, ma sono anche più igieniche e funzionali all’allevamento di questi piccoli roditori. Al costo relativo all’acquisto della gabbia, poi, va aggiunto anche il costo di tutti gli accessori necessari al suo interno, come i ripiani, le scodelle per il cibo, i beverini per l’acqua e i vari giochi. Bisogna poi provvedere anche ad una tana e ad una mangiatoia per il fieno. Tutti elementi che fanno lievitare il costo iniziale per l’acquisto della gabbia. Su internet si possono trovare anche gabbie usate e in buono stato a prezzi più contenuti. L’importante, peṛ, se si decide di acquistare una gabbia usata, è disinfettarla e pulirla a fondo prima di ospitarvi il vostro cincillà.


  • cincillà costo Il prezzo di un coniglio nano è determinato da una serie di fattori, primo tra tutti la razza. Esistono, infatti, varie
    visita : cincillà costo

COMMENTI SULL' ARTICOLO