Salamandra acquatica

vedi anche: Salamandra

Caratteristiche

La salamandra acquatica è il più grande anfibio europeo attualmente conosciuto. Gli esemplari adulti, infatti, arrivano a misurare anche trenta centimetri con picchi di quaranta centimetri. In genere gli esemplari più piccoli sono quelli che si trovano in Marocco. A differenza delle altre salamandre quella acquatica non ha colori appariscenti, ma, generalmente la pelle assume toni che vanno dal verde oliva al bruno con la parte dell’addome leggermente più chiara. La pelle, inoltre non è liscia ma, caratterizzata dalla presenza di piccole protuberanze cornee. Questi urodeli sono carnivori e mangiano qualsiasi cosa riescano a catturare, dalle larve, ai pesciolini, agli insetti acquatici fino agli anfibi.

salamandra acquatica

Haquoss Exotica 50 - Tartapaludario vivarium per tartarughe ed anfibi, con tutti gli accessori

Prezzo: in offerta su Amazon a: 130,97€


Habitat naturale

e distribuzione

salamandra acquatica La salamandra acquatica vive in Spagna e nel nord del Marocco. C’è poi una sottospecie che vive limitatamente alla Tunisia e all’Algeria settentrionale. Questa specie è più piccola rispetto alle altre specie. Questa salamandra vive in zone calde e aride caratterizzate dalla presenza di stagni, pozze fangose e fiumi lenti. Quando l’ambiente diventa troppo secco, allora si rifugiano in crepe del terreno o sotto un sasso. Ha comunque abitudini prettamente acquatiche e raramente lascia l’acqua per rifugiarsi sulla terra ferma.


  • salamandra pezzata La Salamandra comune nota anche come Salamandra Pezzata è un anfibio appartenente alla famiglia delle Salamandridae. E’ caratterizzata dal corpo nero e lucido con macchie gialle molto appariscenti. Ar...
  • salamandra rossa La salamandra rossa, conosciuta anche con il nome scientifico di pseudotriton ruber, appartiene all’ordine degli Urodeli e alla famiglia dei Pletonditi. E’ uno strano anfibio sprovvisto di polmoni che...
  • salamandra lanzai La salamandra Lanzai è un anfibio della famiglia delle Salamandridi endemica delle Alpi Cozie. Si tratta di un anfibio dal corpo longilineo che raggiunge una lunghezza massima di 20 centimetri. Ha una...
  • Salamandra alpina La salamandra alpina, conosciuta anche come salamandra nera appartiene alla famiglia delle Salamandre e deve il suoi nome al fatto che vive esclusivamente nelle zone dell’arco alpino e in particolare ...

Haquoss Exotica 60 - Tartapaludario vivarium per tartarughe ed anfibi, con tutti gli accessori

Prezzo: in offerta su Amazon a: 150,97€


Riproduzione

La salamandra acquatica è una specie ovipara. Le femmine depongono dalle 350 alle 1000 uova a covata. L’accoppiamento avviene come per tutte le salamandre con il maschio che scivola sotto la femmina e la afferra con le zampe anteriori per tenerla ferma poi deposita sul suolo una sacca contenente lo sperma e spinge la femmina a sedersi sopra. E’ così che avviene la fecondazione senza nessun tipo di penetrazione. Una volta fecondate le uova, vengono deposte attraverso lunghi cordoni che vengono attaccate a foglie e piante acquatiche e restano li fino al momento della schiusa. Le larve nascono e trascorrono i primi mesi di vita completamente in acqua senza mai avventurarsi sulla terra ferma.


Salamandra acquatica: Ghiandole velenifere

Le salamandre acquatiche secernono una sostanza velenosa attraverso delle ghiandole presenti sui fianchi. Queste ghiandole si riconoscono perché sono color arancio. La sostanza emessa è irritante e serve a proteggere questi animali da eventuali predatori. Le ghiandole sono circondate da protuberanze cornee con cui premono le ghiandole per far fuoriuscire il veleno quando vengono afferrate da un predatore. La pelle di questi anfibi è molto irritante e rispetto alle altre specie, tendenzialmente innocue per l’uomo, se toccata può causare momentanee irritazioni.



COMMENTI SULL' ARTICOLO