Terrario camaleonte

vedi anche: Camaleonte

Camaleontario

I terrari destinati ad ospitare camaleonti in cattività sono detti ‘camaleontari’. Il ‘camaleontario’ che altro non è che una sorta di terrario i cui lati sono costituiti da reti e non da pareti in vetro. I camaleonti, infatti, vivono in ambienti ventilati e quindi non possono essere tenuti in teche di vetro o in acquari altrimenti, soffrirebbero la mancanza di ventilazione. E’ possibile costruirne uno artigianalmente o acquistarlo già pronto in un negozio specializzato nella vendita di rettili. Sul fondo della teca si può sistemare un tappetino di erba sintetica, un cartone o un foglio di carta usa e getta. Si consiglia di prediligere materiali facili da pulire. Il camaleonte è un animale arboricolo, il che significa che nella teca devono essere presenti rami su cui potersi arrampicare in sicurezza. Di solito si utilizzano piante come photos, ibiscus e scheffleria. Importante poi che ci siano molte piante sistemate in modo da creare angoli riparati dove l’animale possa rifugiarsi quando ne sente il bisogno.
camaleontario

Terrario in rete - Rettilario adatto a rettili che necessitano di areazione, ideale per camaleonte (45x45x80(h)cm)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 89,98€


Caratteristiche

terrario camaleonte Un buon terrario per camaleonti deve essere semplice da gestire e da pulire e privo di possibili rischi per l’animale. Non occorre mettervi rocce, scenografie e fontanelle che anzi potrebbero essere portatori di microbi e quindi diventare un pericolo per l’animale. Non occorrono impianti di illuminazione, ma bastano una lampadina a spot e una lampada a raggi Uvb. Il camaleontario non deve avere parti pericolanti o spigoli che possano ferire il camaleonte o buchi in cui possa accumularsi lo sporco. La struttura va poi posta in alto per evitare all’animale un continuo stato di stress o di paura.

  • terrario camaleonte Se si decide di allevare un camaleonte in casa allora bisogna come prima cosa procurarsi un ‘camaleontario’ che altro non è che una sorta di terrario i cui lati sono costituita da reti e non da pareti...
  • camaleonte I camaleonti sono rettili appartenenti alla famiglia dei Sauri. In greco la parola camaleonte significa ‘Leone di Terra’. Si riconoscono soprattutto per la capacità di cambiare la tonalità e il colore...
  • Camaleonte Calyptratus Il Camaleonte Calyptratus è un sauro appartenente alla famiglia dei Camaleonti. E’ originario dello Yemen ed è caratterizzato principalmente dalla presenza di una protuberanza ossea sulla testa detta ...
  • camaleonte I camaleonti sono una specie protetta dalla convenzione di Washington sugli animali a rischio e in via di estinzione e, per questo, la vendita dei camaleonti è soggetta a pesanti restrizioni. In gener...

Terrario in rete - Adatto a rettili che necessitano di areazione, ideale per camaleonti

Prezzo: in offerta su Amazon a: 44,98€


Dimensioni

Il camaleontario deve rispettare determinate dimensioni tali da poter ospitare comodamente l’animale. In generale per un camaleonte di pochi mesi va bene una teca 40x40x70, mentre per gli adulti bisogna preparare un terrario di 60x60x120. Si tratta comunque di misure indicative poiché la grandezza del terrario varierà a seconda della grandezza dell’esemplare.


Terrario camaleonte: Parametri ambientali

I camaleonti sono animali a sangue freddo, il che significa che hanno bisogno di calore esterno per attivare il proprio metabolismo e per riscaldarsi. Per questa ragione all’interno del terrario vanno poste lampadine a faretto, dette spot, di circa 60 W. Queste lampadine sono necessarie per riscaldare l’ambiente all’interno del terrario al fine di raggiungere la temperatura di 35 gradi, propria dell’habitat naturale dei camaleonti. La notte si può tranquillamente scendere sotto i 18 gradi. Il faretto deve essere posto all’esterno della teca per evitare che l’animale possa scottarsi. Insieme ai faretti spot bisogna prevedere anche delle lampade a raggi Uvb fondamentali per la calcificazione dello scheletro dell’animale. Altro parametro da tenere sotto controllo è quello dell’umidità che durante il giorno deve essere intorno al 70% e di notte deve scendere al 50%. Per ottenere il grado di umidità necessario si possono utilizzare spruzzini e nebulizzatori automatici.



COMMENTI SULL' ARTICOLO