oca selvatica

Caratteristiche

L’oca selvatica, nota anche come “oca cenerina” per il colore grigio cenere delle sue piume, è un uccello della famiglia degli anatidi, appartenente al genere Anser Anser. L'oca selvatica è considerata la progenitrice dell’oca domestica europea. E’ un uccello di medie dimensioni che arriva a misurare fino ad ottantaquattro centimetri con un’apertura alare di 149 centimetri. Non esistono grandi differenze tra i due sessi eccetto per il fatto che il maschio è leggermente più grande della femmina. Il piumaggio è grigio sulla parte superiore e bianco sulla pancia. Il becco è arancione nella specie occidentale e leggermente rosato in quella orientale. Alla base della coda è presente una ghiandola che secerne una sostanza grassa che serve per impermeabilizzare le piume. L’oca selvatica è essenzialmente onnivora, il che significa che si nutre di tutti i tipi di alimento, anche se in natura la sua dieta è costituita principalmente da piante, semi e bacche e di tanto in tanto qualche insetto. Il genere Anser Anser si divide in due sottospecie principali, quella dell’Europa Occidentale e quella dell’Europa orientale. Le oche sono animali socievoli, ma, a tratti possono risultare molto aggressive e quando si sentono minacciate cominciano a beccare non potendo mordere perché prive di denti. In natura vivono in gruppo e si spostano sempre in stormi che sono formati dagli individui della stessa famiglia.
oche selvatiche

L'oca selvatica

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,75€
(Risparmi 2,25€)


Habitat naturale

e distribuzione

oca selvatica con papero Le oche selvatiche si sono adattate nei secoli a vivere in ambienti ed habitat diversi. In generale vivono soprattutto in Europa, in Asia e in America Settentrionale. Essendo una specie migratrice tendono a nidificare al nord e dirigersi a sud per svernare. Il loro habitat naturale comunque è costituito da ambienti umidi caratterizzati dalla presenza di uno specchio d’acqua o di uno stagno e di una fitta vegetazione. Preferiscono i climi temperati e quando la temperatura diventa troppo rigida tendono a migrare al sud. Da qualche decennio hanno smesso di nidificare in Europa a causa dell’eccessiva urbanizzazione delle campagne che ha progressivamente distrutto il loro habitat naturale. Attualmente nidificano in Islanda, Gran Bretagna, Scandinavia, Europa centrale, Russia e Cina settentrionale. Svernano, invece, nelle zone costiere dell’Europa, nella parte meridionale dell’Asia, dall’India fino al sud della Cina.

  • vendita oche Le oche vengono allevate principalmente per la produzione di carne, di fegato e di uova. Esistono numerosi allevamenti, dove si possono trovare in vendita oche di tutte le razze. Nel mondo le razze di...
  • Oca granaiola L’Oca granaiola, Anser Fabalis, appartiene alla famiglia degli Anatidi ed è caratterizzata da un piumaggio marrone omogeneo su tutto il corpo con penne più chiare ai margini, la testa e il collo sono ...
  • oca romagnola L’oca Romagnola è un’oca italiana, originaria dell’Emilia Romagna, allevata fin dall’antichità per la sua carne – molto ricercata – e per la spiccata attitudine alla deposizione di uova. E’ tra le oc...
  • anatra germano reale L’anatra, dal latino anitra, è un uccello acquatico della famiglia degli Anatidi, di cui fanno parte anche le oche e i cigni. L'anatra in particolare appartiene al genere Anas che comprende circa 150 ...

Homescapes - Coppia di Cuscini in piuma d' oca bianco 75 x 50 cm di lusso con 100% puro cotone, lavabile, ipoallergenico, polvere acari protezione

Prezzo: in offerta su Amazon a: 64,99€


Riproduzione

La stagione degli amori per le oche selvatiche inizia a gennaio con le prime deposizioni a febbraio e marzo. Raggiungono la maturità sessuale intorno al terzo anno di vita. L’accoppiamento avviene in acqua, ma, i nidi vengono costruiti sulla terra ferma in un posto asciutto, ben nascosto tra i cespugli per evitare incursioni di eventuali predatori. La preparazione del nido spetta alla femmina che lo imbottisce con le sue piume per proteggere le uova e tenerle al caldo. Dopo l’accoppiamento trascorrono alcuni giorni prima che la femmina deponga le uova. In generale vengono deposte dalle quattro alle sei uova per ogni covata. Si possono avere al massimo tre covate l’anno. La cova dura in media trenta giorni e viene effettuata a turno da entrambi i genitori con il maschio che collabora proteggendo il nido e procurando da mangiare alla madre. I piccoli una volta nati restano con i genitori fino all’inverno successivo. Imparano a volare già dopo un mese. Per uscire dal nido i paperi impiegano circa cinque giorni. Le oche selvatiche sono animali monogami e una volta scelto un compagno tendono a restarci insieme per tutta la vita. I casi di ‘divorzio’ tra le anatre sono estremamente rari.


oca selvatica: Allevamento

Le oche vengono addomesticate fin dalla notte dei tempi. Le prime testimonianze di un’oca domestica risalgono, infatti, all’antico Egitto. Le oche devono essere allevate sempre in gruppi che devono essere composti da un quarto di maschi e tre quarti di femmine al fine di favorire l'accoppiamento e la riproduzione. In generale bisogna sempre prevedere un maschio ogni tre femmine per essere sicuri che l'accoppiamento vada a buon fine. In generale le oche sono animali molto semplici da allevare poiché hanno bisogno di pochissime cure e in cambio sono molto redditizi. Se si decide di allevare delle oche bisogna allestire un’area di pascolo di circa 150 metri quadrati con al centro una casetta di circa 4 metri in cui potersi riparare la notte. Quando si acquistano i paperi per l’allevamento, bisogna comprare solo quelli più grandi di due mesi poiché quelli più giovani hanno ancora bisogno della madre e quindi ci sono poche possibilità che riescano a sopravvivere. Le oche vivono in media dieci anni. Le oche selvatiche non producono un grande numero di uova e vengono allevate principalmente per la carne o per la produzione di fois gras. In questo caso non vengono allevate in pascoli all’aperto, ma, in parchetti dove vengono poste all’ingrasso. La loro alimentazione è composta da erba, mais da foraggio, radici e mangimi. Le oche vengono allevate, oltre che per scopi alimentari, anche per le loro piume e per le pelli conciate. Con le piume vengono confezionati piumoni per il letto, cuscini, giubbotti.


Guarda il Video
  • anatre selvatiche L’allevamento delle anatre in cattività è tra i più diffusi al mondo. Insieme alle oche le anatre sono state tra le prim
    visita : anatre selvatiche

COMMENTI SULL' ARTICOLO