falco pescatore

Caratteristiche

Il falco pescatore, il cui nome scientifico è Pandion haliaetus, è un uccello rapace appartenente alla famiglia dei Pandionidae, di cui è l’unico esponente. Lungo poco più di 60 centimetri è così chiamato per il modo particolare di catturare le sue prede pescandole immergendosi completamente nell’acqua. Dotato di un’apertura alare che supera il metro e mezzo, il falco pescatore è caratterizzato dal piumaggio bruno nella parte superiore del corpo e bianco candido sulla testa e sul ventre. La testa, inoltre, è attraversata da una vistosa banda nera attorno all’occhio. Le ali sono lunghe e presentano una vistosa macchia nera. La specie non presenta uno spiccato dimorfismo sessuale, ma, i due sessi sono simili nell’aspetto. I giovani, invece, presentano piume bordate di bianco.
falco pescatore

Falco pescatore 1937 del Venditore Ambulante di Aviazione di Mussolini di Manovre

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,6€
(Risparmi 29,6€)


Habitat naturale

e distribuzione

Il falco pescatore ha un areale di distribuzione molto ampio che comprende l’Europa, l’Asia, il continente Americano, l’Africa e l’Australia. In Italia è svernante e in alcune zone, come il parco della Maremma, anche nidificante. Si tratta di una specie migratrice e tende a spostarsi nelle regioni più calde come l’Africa Mediterranea o l’America meridionale durante l’inverno. Il suo habitat naturale è costituito da ampi specchi d’acqua sia dolci che salmastri, circondati da una fitta vegetazione. L’acqua è il suo territorio di caccia, mentre gli alberi gli offrono riparo e rifugio. Lo si può trovare nei pressi di lagune, laghi artificiali, stagni e zone costiere.

  • falco grillaio Il falco grillaio è un uccello rapace appartenente alla famiglia dei Falconidi. E’ il più piccolo della famiglia poiché misura appena 33 centimetri di lunghezza con un’apertura alare di 70 centimetri....
  • falco pecchiaiolo Il falco pecchiaiolo, Pernis apivorus, è un rapace di medie dimensioni appartenente alla famiglia degli Accipitridi. Lungo all’incirca 55 centimetri, ha un’apertura alare di 130 centimetri. Il corpo è...
  • falco di palude Il falco di palude appartiene alla famiglia degli accipitride, leggermente più robusto di un’Albanella questo volatile può misurare fino a 55 cm di lunghezza con una conseguente apertura alare di 125 ...
  • averla piccola Detto anche “falconello”, l’ Averla Piccola è un passeraceo dal piumaggio rossastro sul dorso, mentre, risulta bianco e rosato sul ventre. La coda è solitamente nera ed è caratterizzata da macchie bia...

Osprey - Falco Pescatore Bgg1404 41 "Ciclone Verde Bodyboard

Prezzo: in offerta su Amazon a: 38,66€
(Risparmi 1,08€)


Riproduzione

La stagione degli amori per il falco pescatore coincide con la primavera. La nidificazione avviene tra aprile e giugno. Il nido viene costruito da entrambi i genitori sulla cima di alberi di alto fusto, nei pressi di specchi d’acqua abbastanza estesi. Il nido è a forma di coppa ed è costruito con rami e sterpi intrecciati. La femmina depone dalle 2 alle 4 uova, con il guscio giallastro picchiettato di grigio, che vengono covate da entrambi i genitori per circa 35 giorni. Appena nati i piccoli dipendono dai genitori che li nutrono e li accudiscono fino a quando non diventano autosufficienti. Il nido viene spesso riparato e riutilizzato nelle covate successive. Il falco pescatore effettua un’unica covata annua.


falco pescatore: Abitudini

e alimentazione

Il falco pescatore si nutre essenzialmente di pesci catturati a pelo d’acqua o sotto la superficie. Il falco pescatore, infatti, tende a tuffarsi completamente in acqua e afferrare i pesci con gli artigli. Una serie di uncini situati sotto la pianta dei piedi gli consentono di trattenere anche le prede più scivolose. Una volta catturata la preda, il falco riemerge e torna sui rami degli alberi per consumare il pasto. Si tratta di una specie solitaria che tende a vivere in coppia o in piccoli gruppi. Migratrice e diurna.



COMMENTI SULL' ARTICOLO