gracchio alpino

Caratteristiche

Il gracchio alpino ha un aspetto simile a quello della cornacchia, da cui si distingue prevalentemente per il corpo più slanciato ed elegante. Alto circa 35 cm, è molto bello da ammirare quando è in volo grazie all’apertura alare di 80 cm, che lo rende particolarmente sinuoso. Il piumaggio è omogeneo nero su tutto il corpo, mentre il becco è di un giallo acceso. Le zampe sono l’unica parte del corpo a cambiare colore nel corso della vita, in quanto nei primi anni di vita mutano gradualmente dal nero all’arancione.
gracchio alpino

CORVO DEL GRACCHIO ALPINO DI STORIA NATURALE 1894-95 RED-BILLED

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,6€
(Risparmi 11,6€)


Habitat naturale

e distribuzione

Il gracchio alpino,, come si può evincere già dal nome, è un uccello che predilige le zone montuose. In Italia si trova lungo tutto l’arco alpino, ed in concentrazione anche maggiore nei boschi dell’Appennino Centrale. Si spinge dai piedi alle vette dei monti, ma si stanzia sempre in zone rocciose e, possibilmente scoscese, dove può restare al riparo dalla vista di eventuali predatori, ma conservare un’ottima visuale sulle prede terrestri. Solitamente si stabilisce nei pressi di qualche grande prateria, dove le prede non mancano. Non ama comunque gli spazi aperti e privi di rifugi in cui nascondersi e appostarsi per la caccia. Tuttavia, con l’aumentare dei rifugi montani, preferisce nidificare vicino alle stazioni sciistiche, che consentono un approvvigionamento invernale continuo di cibo.

  • averla piccola Detto anche “falconello”, l’ Averla Piccola è un passeraceo dal piumaggio rossastro sul dorso, mentre, risulta bianco e rosato sul ventre. La coda è solitamente nera ed è caratterizzata da macchie bia...
  • cardellino Il Carduelis carduelis, meglio noto come cardellino, è un uccello passeriforme appartenente alla famiglia dei fringillidi. Questo piccolo uccellino, grande appena 12 centimetri, deve il suo nome alla...
  • Tordo Il tordo è un piccolo uccello passeriforme della famiglia dei Turdidi. Gli esemplari possono raggiungere un massimo di 33 centimetri per un peso di circa 80 grammi. La colorazione del piumaggio varia ...
  • Airone cenerino L’airone cenerino è un grosso uccello appartenente alla famiglia degli Ardeidi, tipico delle regioni del Vecchio Continente. L’airone cenerino conta tre diverse sottospecie: l’Ardea Cinerea cinerea, l...

Oro / Marrone Rosso pernice Immagine Paese Gemelli di David Van Hagen

Prezzo: in offerta su Amazon a: 40,95€


Riproduzione

Con l’arrivo della primavera, i gracchi alpini iniziano ad accoppiarsi. La facilità di trovare un partner è garantita dal fatto che si tratta di un animale tendenzialmente gregario che vive in gruppi formati da molti individui – in alcuni casi anche centinaia. Nidifica per lo più negli anfratti delle pareti rocciose, difficilmente accessibili, ed ivi depone dalle tre alle cinque uova. Queste vengono covate dalla femmina per tre settimane, al termine delle quali i piccoli sgusciano dall’uovo e si inseriscono nella vita del gruppo. Restano sotto la stretta sorveglianza dei genitori per un mese, ma anche dopo tale periodo è facile che i gracchi alpini tornino a cercare l’imbeccata della madre.


gracchio alpino: Abitudini

e alimentazione

Il gracchio alpino è un grande approfittatore, in quanto è alla costante ricerca dei rifiuti alimentari prodotti dall’ uomo, che costituiscono il suo cibo preferito. È onnivoro, e varia la dieta con il cambiamento di stagione: in inverno, infatti, preferisce spingersi a caccia di insetti, mentre d’estate si nutre delle bacche e dei mirtilli che crescono spontaneamente nel sottobosco. Questa sua caratteristica lo rende estremamente adattabile a qualsiasi condizione climatica e ambientale.



COMMENTI SULL' ARTICOLO