ballerina bianca

Caratteristiche

La ballerina bianca (Motacilla alba) è un piccolo uccello passeriforme appartenente alla famiglia dei Motacilliadae. Grande quanto un passero, la ballerina bianca è conosciuta anche con il nome di batticoda per la sua abitudine di muovere ritmicamente la coda avanti e indietro quando cammina sul terreno. Deve il nome alle sue forme slanciate ed eleganti e alla colorazione del suo piumaggio. La ballerina bianca, infatti, presenta un piumaggio caratterizzato dal contrasto tra il nero e il bianco, con alcune zone che sfumano nel grigio. In particolare la gola, il petto e la nuca sono neri, il dorso e le ali sono grigie e la coda è nera con bordature bianche. Il ventre è bianco. La specie presenta alcuni caratteri distintivi tra i due sessi. Il maschio in particolare presenta una vistosa mascherina facciale bianca assente nella femmina che, invece, ha un piumaggio con colori meno accesi. Il corpo è sottile, la coda è lunga, il becco è sottile e appuntito. Le zampe sono sottili e lunghe. Sia il becco che le zampe sono nere e servono alla ballerina bianca per muoversi con facilità nell'acqua e catturare gli insetti in volo. Gli esemplari giovani sono bianchi e grigi e presentano una vistosa macchia scura sul petto. La coda è più corta rispetto a quella degli adulti.
ballerina bianca

Lico Spring 450031, Ballerine ragazza, Bianco (Weiß (weiss)), 33

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,6€
(Risparmi 3,8€)


Habitat naturale

e distribuzione

La ballerina bianca ha un’areale di distribuzione molto ampio, essendo presente praticamente in tutti i continenti. Nonostante le dimensioni minute, appena 20 centimetri di lunghezza e l’aspetto fragile e delicato, questo uccello è riuscito ad adattarsi agli habitat più disparati. Lo si trova in Europa, nelle Americhe, in Asia e in Africa. All'interno del suo areale riesce a sopravvivere in qualsiasi tipo di ambiente e anche a temperature estreme. La ballerina bianca si può trovare sia a livello del mare che oltre i 2500 metri di quota. In Italia è un uccello molto comune ed è per lo più stazionario. Il suo habitat naturale è costituito principalmente da zone umide, terreni situati nei pressi di specchi d’acqua. Predilige gli spazi aperti come i pascoli, gli alpeggi, le strade di montagna caratterizzate da un tipo di vegetazione scarso e basso. Non ha paura dell’uomo e si adatta bene alla vita a ridosso dei centri abitati e delle campagne. Non è raro che costruisca il nido nei pressi di casolari e fabbricati. La specie può essere sia sedentaria che migratrice e si sposta solo se non riesce a trovare cibo a sufficienza.

  • cardellino Il Carduelis carduelis, meglio noto come cardellino, è un uccello passeriforme appartenente alla famiglia dei fringillidi. Questo piccolo uccellino, grande appena 12 centimetri, deve il suo nome alla...
  • Tordo Il tordo è un piccolo uccello passeriforme della famiglia dei Turdidi. Gli esemplari possono raggiungere un massimo di 33 centimetri per un peso di circa 80 grammi. La colorazione del piumaggio varia ...
  • Airone cenerino L’airone cenerino è un grosso uccello appartenente alla famiglia degli Ardeidi, tipico delle regioni del Vecchio Continente. L’airone cenerino conta tre diverse sottospecie: l’Ardea Cinerea cinerea, l...
  • Cinciallegra La cinciallegra, il cui nome scientifico è Parus Major, è la specie più grande della famiglia dei Paridi. Si tratta di un piccolo uccello grande appena 15 centimetri caratterizzato dalla presenza di u...

Ideal Shoes - Ballerine levigate classici Patsy, bianco (bianco), 39

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€


Riproduzione

ballerina bianca La stagione degli amori per la ballerina bianca coincide con la primavera inoltrata. Gli accoppiamenti e le deposizioni avvengono tra aprile e agosto. In questo periodo la femmina costruisce il nido all'interno di anfratti naturali o sul terreno, ma, non disdegna di utilizzare anche edifici e nidi artificiali. Il nido è a forma di coppa ed è posizionato in modo da essere ben nascosto dalla vegetazione e dalla vista di eventuali predatori. Viene costruito con fili di erba e ramoscelli intrecciati e imbottito con peli e piume. In media la femmina depone dalle 3 alle 7 uova che cova per due settimane. Le uova hanno il guscio biancastro con piccole macchie grigie. La cura dei piccoli è affidata a entrambi i genitori. Il nido sarà poi usato anche negli anni successivi. Nel periodo degli accoppiamenti il maschio diventa territoriale e tende a cantare da un punto soprelevato per attirare la femmina e allontanare altri maschi. La femmina è attirata con una serie di richiami ben precisi. Il periodo degli accoppiamenti è l'unico momento dell'anno in cui i maschi cantano, in generale questa specie è abbastanza silenziosa. Appena nati i pulcini sono ciechi e inetti e dipendono in tutto dai genitori che li nutrono e li accudiscono. Imparano a volare dopo due settimana e lasciano il nido. La madre, però, continua ad accudirli ancora per un mesetto dopo l’involo. Nei confronti della prole la femmina è molto protettiva e li difende con molto coraggio in caso di pericolo. La femmina, inoltre, pulisce molto meticolosamente il nido. La ballerina bianca effettua due e a volte anche tre covate annue.


ballerina bianca: Abitudini e alimentazione

La ballerina bianca si nutre principalmente di piccoli insetti che cattura sia in volo sia scavando nel terreno. La sua dieta è costituita per lo più da insetti acquatici, vermi, invertebrati, molluschi e larve. Di tanto in tano di nutre anche di semi e bacche. In base alla disponibilità di cibo, questo uccello può essere stanziale o migrare verso lidi più fertili. La ballerina bianca ha notevoli capacità di adattamento, è molto socievole e allegra e tende a vivere in gruppo con altri esemplari della sua specie. Nel periodo riproduttivo le coppie si isolano, ma, poi si riuniscono al gruppo nei mesi invernali. Non teme l’uomo, anzi, si avvicina spesso ai centri abitati e accetta cibo e acqua. In inverno restano per ore appollaiate in folti gruppi sui rami degli alberi, sui canneti e sugli edifici. Sul terreno si muove molto velocemente e mentre cammina tende ad agitare ritmicamente la coda. Il volo è ondulato. Non si tratta di una specie a rischio di estinzione.



COMMENTI SULL' ARTICOLO