mignattaio

Mignattaio

Il mignattaio, il cui nome scientifico è Plegadis Falcinellus, appartiene alla famiglia dei Threskiornithidae; si tratta di un animale monotipico, questo implica che non sono presenti sottospecie proprie di questo uccello. Questo uccello è diffuso nella stragrande maggioranza del territorio dell’Europa Occidentale, in particolare nel territorio francese. Da alcuni decenni, però, questo uccello ha iniziato a diffondersi anche in zone più orientali dell’Europa, grazie soprattutto ai mutamenti climatici avvenuti in suddette aeree. Per quanto riguarda l’Italia, invece, questo uccello è piuttosto raro e può essere rintracciato solo in zone molto localizzato, come nei pressi del Po e in alcune zone della Sicilia e della Sardegna.
mignattaio

Stampa su tela 100 x 80 cm: Glossy Ibis di Granger Collection - poster pronti, foto su telaio, foto su vera tela, stampa su tela

Prezzo: in offerta su Amazon a: 96,9€


Caratteristiche fisiche del mignattaio

. La caratteristica fisica più importante di questo animale è sicuramente il suo becco molto lungo e dalla forma curva verso il basso; questo particolare becco permette al mignattaio di rompere facilmente frutti e ghiande di cui è ghiotto. Un esemplare maschio adulto di mignattaio presenta una lunghezza tipica di circa 60/65 centimetri, con un’apertura alare di massimo 95 centimetri. Questo animale si caratterizza, inoltre, per il suo piumaggio, estremamente appariscente: questo presenta, infatti, un colorito nero, con numerose sfumature di diverso colore lungo tutto il suo dorso. Queste sfumature risultano essere solitamente di colori che appiano metallici e producono particolarissimi riflessi alla luce del sole. È da aggiungere che solitamente gli esemplari maschi e gli esemplari femmina non presentano caratteristiche fisiche estremamente differenti.

  • moretta Con il termine moretta, scientificamente Aythya fuligula linnaeus, si identifica comunemente un uccello anseriforme, diffuso per la prima volta nel 1758, facente parte della famiglia degli Anatidi. La...
  • codone Il termine codone viene comunemente utilizzato per indicare un uccello della famiglia degli Anatidi, per la prima volta identificato nel 1758 con il nome scientifico di Anas Acuta Linnaeus. Il codone ...
  • orecchione L’orecchione è un animale facente parte della classe dei mammiferi, dell’ordine dei chirotteri ed, in particolare, della famiglia dei verspertilionidi. Il nome scientifico di questo particolare mammif...
  • Codirosso Il codirosso è un piccolo uccello passeriforme appartenente alla famiglia dei tordi. E’ grande appena quattordici centimetri, con un’apertura alare che non supera i venticinque centimetri. Il nome der...

Stampa su tela 110 x 90 cm: Glossy Ibis di Granger Collection - poster pronti, foto su telaio, foto su vera tela, stampa su tela

Prezzo: in offerta su Amazon a: 114,9€


Caratteristiche comportamentali del mignattaio

Si tratta di un uccello abbastanza schivo, sia nei confronti dell’uomo che degli altri animali. La sua presenza può essere riscontrata solitamente grazie ai particolari versi dallo stesso prodotti. L’alimentazione del mignattaio è costituita generalmente da piccoli pesci, anfibi ed insetti di piccole e medie dimensioni, anche se spesso esso tende a nutrirsi anche di ghiande e piccoli frutti. La nidificazione di questi uccelli avviene, solitamente, in territori europei, ma, una volta nati i cuccioli, i mignattai tendono a migrare verso zone più calde; la nidificazione, infatti, avviene solitamente nel periodo primaverile, in periodi più miti. Solitamente, inoltre, si può dire che il mignattaio tende a nidificare su arbusti in garzaie.




COMMENTI SULL' ARTICOLO