Tordo

Caratteristiche

Il tordo è un piccolo uccello passeriforme della famiglia dei Turdidi. Gli esemplari possono raggiungere un massimo di 33 centimetri per un peso di circa 80 grammi. La colorazione del piumaggio varia a seconda della specie, ma, in linea di massima è olivastra sul dorso e bianca sul ventre, dove si notano anche piccole macchie brune. Il becco è snello, robusto e lievemente uncinato e la coda è quadrata. Tra maschio e femmine non è presente dimorfismo sessuale e sono riconoscibili solo per il canto. Il canto dei tordi è molto apprezzato poichè più sonoro rispetto a quello del merlo. Si tratta di una specie arboricola che vive prevalentemente sugli alberi. Nei mesi più freddi emigra verso le regioni più calde. I voli migratori vengono effettuati durante la notte, mentre, durante il giorno i tordi mangiano e si riposano. Alla famiglia dei tordi appartengono molte sottospecie, ma le più diffuse in Italia e in Europa sono il Tordo Sassello, la Cesena, il Tordo Bottaccia e la Tordela. Si tratta di uccelli gregari e solitamente vivono in gruppi molto numerosi. Unica eccezione è rappresentata dal Bottaccio. I primi due hanno una colorazione più vivace, con disegni lungo il dorso e la testa, mentre la Tordela e il Bottaccio presentano una colorazione più sobria. L’alimentazione di tordi si basa essenzialmente su frutti, bacche e insetti come larve, lumache e vermi che trovano nel terreno o sugli alberi. E’ particolarmente ghiotto di sorbe, olive e uva.
Tordo

TORDO POSATO ALI CHIUSE giardino stampo stampi stampe caccia cacciatore capanno

Prezzo: in offerta su Amazon a: 4,75€


Habitat naturale

e distribuzione

tordo I tordi hanno colonizzato praticamente tutto il globo terrestre ad eccezione delle isole e dell’Antartide. Trattandosi di uccelli molto robusti hanno saputo adattarsi agli habitat naturali più disparati, dal deserto alla Tundra, dalle foreste tropicali ai boschi ricchi di cespugli e prati. Il tordo, infatti, pur essendo una specie arboricola per nutrirsi scende al suolo e quindi preferisce habitat caratterizzati da un fitto sottobosco ricco di cibo. I tordi nidificano in Europa settentrionale e in autunno emigrano verso le regioni più calde del bacino del Mediterraneo. In Europa vivono principalmente in Francia, Inghilterra, paesi scandinavi, Germania, Russia, Spagna, Croazia e Italia, dove hanno colonizzato boschi, frutteti, ma anche parchi cittadini, oliveti e aree a macchia mediterranea.

  • Cinciallegra La cinciallegra, il cui nome scientifico è Parus Major, è la specie più grande della famiglia dei Paridi. Si tratta di un piccolo uccello grande appena 15 centimetri caratterizzato dalla presenza di u...
  • Richiami uccelli I cacciatori utilizzano numerosi inganni per riuscire a stanare le proprie prede e indurle ad uscire dalle loro tante. Tra gli escamotage maggiormente utilizzati dai cacciatori ci sono i richiami per ...
  • Tordo bottaccio Il tordo bottaccio è un piccolo volatile appartenente alla famiglia dei Turdidi. E’ un uccello di dimensioni ridotte poichè arriva a misurare appena ventidue centimetri, per un totale di circa 75 gra...
  • cinciarella La cinciarella è un piccolo uccello della famiglia dei Paridi. Ha un piumaggio molto vivace caratterizzato dal blu cobalto che ricopre la nuca, le ali e la coda. Il dorso è verde mentre la pancia è gi...

TORDO RICHIAMO ZORZAL MALVIZ

Prezzo: in offerta su Amazon a: 51€


Riproduzione

Il tordo è una specie monogama. Il periodo degli amori va da aprile ad agosto, quando le temperature cominciavano a diventare più miti. La femmina prima di deporre le uova costruisce nidi dalla forma di coppa sui rami più bassi degli alberi, su qualche cespuglio o nelle cavità tra le rocce. Il nido viene imbottito con ramoscelli, muschio, licheni e erba. In media la femmina depone dalle tre alle sei uova che si riconoscono perché sono chiare con macchie più scure. La cova dura due settimane e dopo la nascita restano con i genitori per due settimane prima di lasciare il nido. Le operazioni di cova vengono affidate solo alla femmina che è costretta ad abbandonare il nido per nutrirsi. L’allevamento della prole, invece, è affidato ad entrambi i genitori. La femmina del Tordo può avere al massimo tre covate l’anno.


Tordo: Allevamento

Se si decide di tenere un tordo in casa la prima cosa che bisogna fare è quella di procurarsi una gabbietta in cui poter ospitare comodamente l’animale e consentirgli di muoversi liberamente. Le dimensioni della gabbia variano in base al numero di esemplari da ospitare, ma, in generale una gabbietta per tordi deve essere di forma rettangolare con sbarre preferibilmente verticali. Una gabbietta per tordi dovrebbe misurare almeno sessanta centimetri di lunghezza e quaranta centimetri di altezza e di profondità. Le gabbie sono in metallo e devono possedere una base estraibile al fine di permettere la pulizia quotidiana del fondo. Devono poi prevedere due aperture sul davanti e due su ciascun lato per le mangiatoie e i beverini. Il fondo della gabbia bisogna foderarlo con carta assorbente. L’igiene della gabbia è fondamentale per la salute del volatile. Per evitare malattie e infezioni, quindi, va lavata e disinfettata interamente almeno ogni sette giorni. La gabbia deve poi essere arredata con una serie di accessori fondamentali per la sopravvivenza dell'animale come ad esempio i beverini e le mangiatoie. Questi ultimi si acquistano nei negozi specializzati in articoli per animali e vengono realizzate, solitamente, in plastica. Altri accessori fondamentali sono i posatoi su cui i volatili possano poggiarsi tra un volo e l'altro per riposarsi o per dormire. I posatoi più diffusi sono in plastica, ma vengono realizzati anche di legno. Quando si scelgono i posatoi, bisogna fare attenzione a non prenderli tutti della stessa circonferenza. I posatoi vanno posti a diverse altezze. Tutti questi accessori devono essere lavati e disinfettati con cura almeno una volta a settimana. Durante il periodo degli accoppiamenti bisogna inserire all’interno della gabbia un nido dove la femmina possa deporre le uova. I nidi possono essere acquistati in qualsiasi negozio di articoli per animali e non sono altro che piccoli cestini intrecciati di vimini retti da un porta-nidi di ferro.



COMMENTI SULL' ARTICOLO