Suricato

Caratteristiche

Il suricato è un mammifero carnivoro africano appartenente alla famiglia degli Erpestidi, la stessa delle manguste. E’ l’unica specie appartenente al genere Suricata e gli esemplari si distinguono per il corpo snello e gli arti molto lunghi. I suricati sono grandi all’incirca come uno scoiattolo e arrivano a pesare fino ad un massimo di 900 grammi. I maschi sono più grandi delle femmine e arrivano a vivere fino a 14 anni. Caratteristica distintiva dei suricati è il colore della pelliccia che è marrone chiaro con strisce scure sulla schiena a formare un disegno diverso da individuo a individuo. La colorazione della pelliccia ha principalmente una funzione mimetica e di sopravvivenza poiché consente ai suricati di mimetizzarsi con il terreno e la sabbia dell’Africa Centrale. Sul viso il pelo è chiaro con alcune macchie scure intorno agli occhi. Il muso è allungato e le orecchie sono piccole e poste ai lati della testa. I suricati possono chiudere le orecchie per evitare che la sabbia entri all’interno. Questi mammiferi riescono a distinguere i colori e vedono molto bene in lontananza, ma, sono quasi ciechi a breve distanza. Il naso è piccolo e situato sulla punta del muso. I suricati hanno un olfatto molto sviluppato. Le zampe sono lunghe e slanciate. In particolare le zampe posteriori sono più lunghe di quelle anteriori e ciò consente loro di restare per molto tempo in posizione eretta. Sono dotati di artigli con cui scavano profonde buche nel terreno. La coda è lunga circa 25 centimetri ed è utilizzata come un arto. Serve a garantire l’equilibrio in caso di posizione eretta, quando devono restare per ore di guardia contro l’arrivo di rapaci e predatori. Si tratta di animali diurni e tendono a vivere in gruppi numerosi. Si nutrono principalmente di insetti, piccoli rettili e frutta.
suricato

Wild Republic 10936 - Suricato di peluche, 30 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,21€


Habitat naturale

e distribuzione

Si tratta di un mammifero originario delle pianure semiaride dell’Africa centrale e meridionale. Vivono in Angola, in Namibia, nel Botswana e nel Sudafrica. Il suo habitat naturale è costituito da aride pianure sabbiose coperte di arbusti e tende ad evitare le aree dove la vegetazione è più fitta. Lo si trova principalmente nel deserto del Kalahari dove si raggiungono temperature anche di 54 gradi centigradi. Questi animali si sono adattati molto bene alla vita del deserto limitando al massimo il fabbisogno di acqua che ricavano essenzialmente dagli alimenti. Vivono in tane scavate nel terreno a una profondità che varia dai due ai dieci metri. Le tane hanno diverse stanze da letto che vengono però utilizzate solo una per volta, poiché, i suricati tendono a dormire tutti insieme. Ogni tana ha più di un’entrata per consentire ai suricati di rifugiarvisi in caso di pericolo. Ogni gang occupa un territorio ben delimitato che il capo marca con la saliva e con una secrezione anale. Nelle regioni dello Zambia e dello Zimbabwe i suricati sono chiamati angeli del sole poiché proteggono i villaggi dai lupi mannari.


  • furetto Mustela putorius furo, letteralmente ‘faina puzzolente ladra’, è questo il nome scientifico del furetto, un mammifero creato in seguito all’addomesticazione della puzzola europea, chiamata appunto Mus...
  • furetto I furetti poiché frutto della selezione della puzzola selvatica non sono considerati una specie selvatica e non è presente in natura sul territorio nazionale. Per tutte queste ragioni i furetti non so...
  • furetto domestico Il furetto, in quanto frutto dell’addomesticamento della puzzola europea, è una specie prettamente domestica. E’ molto raro, infatti, trovare furetti allo stato selvatico e anche in questo caso la for...
  • furetto domestico I furetti sono animali domestici molto impegnativi da accudire e allevare. Non è raro quindi che persone inesperte, dopo aver acquistato un furetto, si rendano conto di non essere in grado di gestirlo...

Nici 36127 - Astuccio di peluche a forma di suricato, 25 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,5€


Riproduzione

suricato I suricati possono riprodursi in qualsiasi stagione dell’anno, anche se il periodo più prolifico è quello che va da agosto a marzo che in Africa coincide con la stagione delle piogge. Raggiungono la maturità sessuale a un anno di vita e si riproducono più volte nell’arco dell’esistenza. I cuccioli vengono allevati da tutti i membri del clan e una volta diventati adulti e indipendenti faranno lo stesso con i nuovi arrivati. La gestazione dura circa quattro settimane al termine delle quali la femmina partorisce nella stanza più profonda della tana dai due ai quattro cuccioli. Al momento della nascita i piccoli pesano appena 30 grammi e hanno gli occhi e le orecchie chiuse. Per due mesi saranno allattati dalla madre. Dopo lo svezzamento tutti i membri del clan provvederanno a nutrirli. Una femmina può portare avanti fino a quattro gravidanze l’anno. La gang è formata da più famiglie e i membri non possono riprodursi tra di loro ma devono staccarsi e formare una nuova famiglia. L’accoppiamento è preceduto da un rituale di corteggiamento molto semplice, con il maschio che pulisce il pelo della femmina. Durante l’allattamento le femmine sono esentate da turni di guardia e dalla caccia, ma, una volta svezzati i cuccioli, le madri ritornano alle loro attività quotidiane. In loro assenza i cuccioli sono accuditi da una babysitter. Al padre spetta il compito di proteggere la prole e di insegnargli a cacciare.


Suricato: Abitudini

I suricati sono animali gregari che tendono a vivere in gruppo e hanno abitudini essenzialmente diurne. Di giorno sono attivi e vanno a caccia, di notte restano rintanati a riposare tutti insieme. Si nutrono principalmente di insetti che stanano scavando freneticamente il terreno con gli artigli. Spesso cacciano in gruppi di due o più esemplari. Oltre agli insetti attaccano anche piccoli roditori e serpenti velenosi essendo molto resistenti al loro veleno. Vivono in gang formate da massimo 30 membri che compongono due o tre nuclei familiari. Ci sono un maschio e una femmina dominanti (coppia alpha) che dettano i tempi e le azioni da compiere durante la giornata. I membri di una stessa gang si riconoscono principalmente dagli odori. Le attività quotidiane si dividono tra la caccia e i turni di guardia contro i predatori.


  • furetto costo I furetti negli ultimi anni hanno conosciuto un notevole successo come animali domestici nonostante non siano animali pr
    visita : furetto costo

COMMENTI SULL' ARTICOLO