Canarino Agata

Caratteristiche

Con il termine canarini agata si intende in gergo tecnico una tipologia di canarini risultato del primo fattore di diluizione del nero. Si tratta di una mutazione recessiva legata al sesso che determina una riduzione dell’eumelanina nera. I canarini agata hanno, quindi, una colorazione di base argentata o comunque chiara su sui si inseriscono disegni e puntini neri. Questi canarini sono apparsi per la prima volta nel diciassettesimo secolo e da allora sono stati selezionati in vari colori e tipologie. I canarini agata sono caratterizzati da un piumaggio che alterna zone di nero intenso e zone in cui questo fattore è completamente assente, lasciando spazio ad altre colorazioni. In questa tipologia di canarino il nero crea dei disegni precisi sul piumaggio che determinano la qualità dell’esemplare. Negli esemplari più pregiati il nero deve essere intenso e brillante e deve spiccare rispetto alla base. Questa varietà presenta anche delle macchie simili a chicchi d’avena sparse in modo uniforme su tutto il corpo. Queste macchie devono avere l’aspetto di striature sottili e simmetriche e devono ricoprire uniformemente la testa, il dorso e i fianchi. Il becco e le zampe devono essere color carnicino e prive di macchie. La zona sopraciliare deve essere priva di melanina e intensamente colorata con il lipocromo di base che può essere rosso o giallo. I canarini agata possono essere a fattore rosso, giallo, bianco e si può avere anche la variante mosaico e brinata. Questa specie presenta un mantello di base grigio piombo con riflessi azzurrini a cui si possono aggiungere le altre tonalità. Negli agata mosaico la colorazione si concentra nelle zone d’elezione, ovvero, la mascherina, le spalle e la coda mentre il fondo è argentato. Lo stesso discorso vale anche per gli esemplari appartenenti alla varietà bianca.
canarino agata

Vnox Acciaio inossidabile Antico Wedding Band ghiaia blu argento sfaccettato pietra preziosa anello uomini gioielli,Dimensione 27.5

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,69€
(Risparmi 58,3€)


Accoppiamenti

I canarini cosiddetti ‘melaninici diluiti’ a cui appartengono, oltre che gli agata, anche quelli isabella devono essere fatti accoppiare tra di loro. E’ sconsigliato accoppiare canarini agata con canarini lipocromi. In generale per ottenere dei buoni risultati occorre incrociare tra di loro esemplari agata e isabella. Gli incroci possibili sono tra agata e agata, isabella e isabella e agata e isabella. In tutti gli altri casi si rischia di avere esemplari con disegno tendente al bruno anziché al nero intenso e una distribuzione disordinata della pezzatura con i chicchi neri che non ricoprono in maniera uniforme la testa, il dorso e i fianchi.

  • canarino giallo I canarini gialli, contrariamente a quanto si possa pensare, sono il frutto di una mutazione della cromia avvenuta intorno agli anni ’60 del secolo scorso ad opera di alcuni allevatori. La loro diffus...
  • canarino spagnolo I canarini spagnoli sono il frutto di una selezione compiuta nei primi decenni del secolo scorso attraverso l’ibridazione del canarino selvatico con il verzellino. E’ tra le razze di canarini più pic...
  • canarino rosso Il canarino rosso è un canarino di colore frutto dell’ibridazione tra il canarino giallo e il Cardinalino del Venezuela, a cui si deve il colore rosso brillante del piumaggio. I canarini rossi, infatt...
  • canarino mosaico I canarini mosaico sono un particolare gruppo di canarini caratterizzato dalla doppia colorazione del piumaggio che in alcune zone ben precise, dette zone di elezione, presentano macchie di colore div...

Gabbia per uccelli, calopsite parrocchetti canarini cocorite

Prezzo: in offerta su Amazon a: 37,9€


Alimentazione

canarino agata I canarini agata, come tutti i canarini di colore devono seguire una dieta mirata con alimenti volti ad esaltare e accentuare le tonalità e la lucentezza del piumaggio. Esistono alcuni trucchi utilizzati per ravvivare i colori attraverso la somministrazione di alimenti specifici. Alcuni alimenti, infatti, contribuiscono ad accentuare l’intensità del colore delle piume e donare loro brillantezza, tra questi c’è il tuorlo d’uovo. I pastoncini all’uovo, infatti, sono molto utilizzati dagli allevatori di canarini a fattore giallo. Anche la frutta e la verdura possono tornare utili a tale scopo. Va invece evitato lo zafferano che risulterebbe tossico per l’uccellino. Per i canarini a fattore rosso, invece, si tende a usare il betacarotene che va aggiunto al cibo durante la muta. Non è raro trovare allevatori che utilizzano coloranti artificiali – non sempre innocui – per ottenere colori più vivi e più intensi. Si tratta di sostanze che vanno aggiunte in piccole quantità nell’acqua o nei pastoncini nel periodo della muta. In ogni modo l’utilizzo di sostanze coloranti artificiali sono sconsigliate per la salute dell’animale e in alcune competizioni i canarini colorati artificialmente non sono neppure ammessi.


Canarino Agata: Prezzo

I canarini agata possono essere acquistati presso allevatori specializzati, nei negozi di animali e su internet da privati e amatori. Il costo di un canarino agata è influenzato da vari fattori che possono essere la qualità del piumaggio, l’età dell’esemplare e il tipo di rivenditore presso il quale vengono acquistati. In media il costo di un esemplare di agata varia dai venticinque ai 50 euro in un negozio specializzato e tra i dieci e i 30 euro se acquistato da privati. Lo stesso discorso vale per gli allevatori, dove possono essere acquistati canarini da 10 euro e canarini più pregiati che possono arrivare a superare anche i 50-60 euro. Molto dipende dalla qualità e dalle caratteristiche del piumaggio dell’esemplare. Alcuni esemplari particolarmente belli e perfetti possono essere venduti anche a 90-10 euro. Negli ultimi anni, infine, sono nati numerosi siti e portali web, dove appassionati e allevatori amatoriali mettono in vendita canarini agata a prezzi molto competitivi e dove è possibile scambiarsi commenti e dritte sull’allevamento di questi piccoli e variopinti uccelli domestici. I canarini devono essere venduti sempre con la documentazione relativa e devono essere stati anellati per garantire in ogni momento la provenienza legale dell’esemplare acquistato.



COMMENTI SULL' ARTICOLO